Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Coronavirus, a Palermo è assalto alla farmacie: "Introvabili mascherine e amuchina"

In molte farmacie le scorte mancano già da tempo. La paura per la diffusione del Covid-19 ha spinto molti palermitani a prendere d'assalto anche i supermercati

 

"Mascherine terminate" è la scritta che si legge a caratteri cubitali all'ingresso di molte farmacie di Palermo. Esauriti anche i flaconi di gel disinfettanti. Mentre cresce e supera quota 220 il numero dei casi accertati di contagio da Covid-19 nel Nord e centro Italia, la paura del Coronavirus colpisce anche Palermo dove la corsa ad accaparrarsi mascherine e Amuchina è già iniziata un mese ma che nelle ultime ore si fa sempre più stringente. Se nella farmacia Mancino di piazza Principe di Camporeale le scorte sono esaurite un mese da quando un cinese ha acquistato le ultime 18 confezioni di mascherine protettive, queste non si trovano neanche nella farmacia Sacro Cuore e alla farmacia Cucchiara di via Imera.

Guida al Coronavirus: sintomi e cosa fare per proteggersi

Non solo mascherine e gel detergenti. La paura della diffusione del virus ha spinto infatti i palermitani a prendere d'assalto anche i supermercati. Nel Lidl di viale Regione Siciliana c'è un viavai continuo di auto e una sfilata di decine di carrelli strapieni. All'interno, intorno alle 13 gli scaffali dell'acqua naturale sono vuoti e anche qui sono andati a ruba i gel disinfettanti. Non tutti però si fanno scoraggiare e dal canto loro dottori e farmacisti provano a ristabilire la calma: "Il virus peggiore è la paura, ragioniamo".

Intanto Federconsumatori si dice vigile per eventuali fenomeni speculativi sui prezzi di disinfettanti per le mani e mascherine.“I nostri volontari sono andati stamattina in giro per la città alla ricerca di gel per le mani e mascherine: le farmacie  e le sanitarie hanno esaurito le scorte. Lo stesso per i depositi che li riforniscono” informa Lillo Vizzini. “Prodotti irreperibili anche nella grande distribuzione. Sorge la certezza che la grande richiesta - si legge in una nota - stia innescando gravi fenomeni speculativi e di approvvigionamento. Si sappia che il prezzo di listino, quindi senza alcuno sconto, di una confezione di gel disinfettante per le mani di 80 ml è di 4,10 euro, mentre il prezzo della confezione di 250 ml è di 6,20 euro. Prezzi superiori non sono giustificati”.

“Speculazioni intollerabili, che tempestivamente provvederemo a denunciare alle autorità competenti, all'Antitrust e al Ministero della salute, per far avviare approfondite verifiche. Chiediamo che la distribuzione dei suddetti presidi nelle farmacie e nelle parafarmacie sia puntuale e in grado di soddisfare l’aumento della domanda. L’unico sistema per scoraggiare speculazioni” continua Vizzini “Invitiamo i cittadini a segnalare al centralino di Federconsumatori, chiamando lo 0916173434, o inviando una mail a: federconsumatori_pa@libero.it ogni tipo di speculazione”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento