Petralia Sottana, laboratorio di analisi depotenziato a punto prelievo? Sindaci in protesta

Nove primi cittadini delle Madonie hanno occupato la sala riunione dell'ospedale Madonna dell'Alto contro questa eventualità: dato anche il periodo di emergenza che stiamo vivendo, chiedono di mantenerlo e di potenziare il pronto soccorso

I sindaci dei nove Comuni delle Madonie oggi hanno occupato la Sala riunione, al quarto piano dell'Ospedale di Petralia Sottana. La decisione è arrivata dopo aver appreso, senza tra l'altro alcuna nota ufficiale, che il laboratorio di analisi attualmente attivo potrebbe diventare da un momento all'altro un semplice punto prelievi. "Questa possibilità - dichiano i primi cittadini - oltre ledere il diritto alla salute pubblica, potrebbe mettere a rischio l'intera struttura sanitaria spingendo gli utenti madoniti ad abbandonarla, sguarnendo ancora di più l’ospedale di personale medico e rendendolo sempre meno attrattivo per chi è chiamato a prendere servizio a Petralia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dato anche il periodo di emergenza che stiamo vivendo, i sindaci hanno inviato una nota congiunta per chiedere che il Pronto soccorso, in primis, venga potenziato e ampliato nel numero di stanze a disposizione dei pazienti, e che il laboratorio di analisi venga mantenuto come tale, con adeguate risorse umane e possibilmente con nuove apparecchiature, in modo tale da essere autonomo dalle altre strutture ospedaliere e comunque sufficiente riguardo alle funzioni ordinarie e straordinarie legate soprattutto alle emergenze-urgenze di pronto soccorso. Nella nota si chiede inoltre di garantire la continuità del servizio H24 per le emergenze-urgenze di
ginecologia-ostetricia, e di abbandonare definitivamente la logica dei numeri, causa principale dell'attuale stato di malessere dell’intero ospedale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Sue le serate più belle del nuovo millennio, Palermo piange per Darin "l'amico di tutti"

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Mafia, colpo al mandamento della Noce: ecco i nomi degli 11 arrestati

  • Bertolaso in Sicilia in barca, Fava: "Per lui la quarantena non vale?"

  • Sallusti: "Nino Di Matteo lancia messaggi mafiosi in tv"

Torna su
PalermoToday è in caricamento