Solo tre euro all'anno di aumento per i pensionati: protesta davanti alla Prefettura

Cgil, Cisl e Uil chiedono al Governo prima di tutto la difesa delle pensioni attraverso la tutela del potere d’acquisto con un sistema equo di rivalutazione e la ricostruzione del montante per chi ha subito il blocco della rivalutazione

Si terrà anche a Palermo il sit in organizzato dai sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil per protestare conntro la decisione del Governo di aumentare le pensioni solo di tre euro all'anno. "Il Governo - spiegano i sindacati - sembra trattare i pensionati come fossero quasi ‘invisibili’, non riconoscendo il fatto che nel nostro Paese vivono 3 milioni di cittadini che versano in condizione di non autosufficienza, e la maggior parte di essi sono anziani”. 

L’appuntamento per partecipare alla protesta è fissato davanti alla Prefettura in via Cavour martedì 10 dicembre dalle 9,30. “Porteremo avanti la nostra piattaforma nazionale – spiegano i tre segretari Spi Cgil Palermo Concetta Balistreri, Fnp Cisl Palermo Trapani Rosaria Aquilone, Uilp Uil Alberto Magro – con la quale ribadiamo le nostre richieste, prima di tutto la difesa delle pensioni, mediante la tutela del potere d’acquisto con un sistema equo di rivalutazione e la ricostruzione del montante per chi ha subito il blocco della rivalutazione. La riduzione delle tasse con il ripristino della proporzionalità della tassazione per tutti e una seria lotta all’evasione e all’elusione fiscale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fra i punti centrali della manifestazione c’è la proposta di una legge nazionale sulla Non Autosufficienza, per la quale i sindacati stanno raccogliendo le firme, il diritto a curarsi, con il superamento delle lunghissime liste d’attesa; l’abolizione del superticket; con i livelli essenziali di assistenza sanitaria garantiti e uguali in tutto il Paese e investimenti nella medicina del territorio, nelle cure intermedie e nella domiciliarità. “Il governo ci ascolti! Nella legge finanziaria in corso di approvazione - concludono i tre segretari - inserisca i provvedimenti per i pensionati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento