menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Fiat, operai presidiano il Tribunale Oggi tocca alla Banca d’Italia

Dopo aver assediato Villa Malfitano ieri i lavoratori sono tornati in piazza a Termini. Nelle intenzioni un'altra "puntata" a Palermo. "Governo e banche hanno fatto carta straccia degli accordi"

Operai Fiat assediano Villa Malfitano in via Dante a Palermo

Dopo aver “assediato” ieri Villa Malfitano a Palermo e occupato nei giorni scorsi agenzia dell' entrate, Serit e banche, gli operai dello stabilimento ex Fiat e dell' indotto ieri mattina ha deciso di manifestare davanti al Tribunale cittadino. La nuova protesta è stata deliberata dopo un confronto durato un paio d'ore.

"Non ci fermiamo. Andiamo avanti. Oggi il tribunale, domani (oggi ndr) la Banca d'Italia a Palermo (in via Cavour ndr)". Sono determinati più che mai gli operai. “Visto che governo e banche - affermano i sindacati - hanno fatto carta straccia degli accordi di dicembre su esodati e piano di riconversione”. “Il governo delle banche ha abbandonato lo stabilimento - gridano le tute blu - noi però non dimentichiamo e la protesta alzerà il tiro". (Ansa)

Potrebbe interessarti


Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su