Casteldaccia, lancio di sedie e divani in strada: "rivolta" dei giovani migranti

Gli ospiti della comunità di via Lungarini hanno dato vita a una protesta chiedendo maggiore attenzione, la consegna del pocket money e cibo di qualità migliore. Sul posto polizia e carabinieri

La strada dopo il lancio di oggetti e arredi

Hanno lanciato in strada sedie, divani, banchetti e altro ancora. Mattinata di tensione a Casteldaccia per la protesta dei giovani stranieri non accompagnati ospiti della struttura di via Lungarini. Poco più di una ventina di ragazzi ha dato il via alla "rivolta" contro il centro che li accoglie chiedendo "maggiore attenzione, cibo migliore e la consegna dei soldi previsti dal pocket money", riferiscono dalla polizia.

Sul posto cinque pattuglie della polizia e tre dei carabinieri. Gli ospiti della struttura, dopo circa una mezz'ora, hanno interrotto l'azione dimostrativa e si sono aperti al dialogo con i responsabili della struttura. L'intervento degli agenti è risultato necessario per riportare la calma in attesa dell'arrivo dei mezzi comunali cui toccherà il compito di liberare la strada dagli arredi buttati giù dalle finestre.

Secondo alcune indiscrezione sembrerebbe che alla base della protesta ci sia il mancato festeggiamento del Ramadan. I responsabili del centro accoglienza, i cui locali in passato venivano utilizzati come uffici comunali, non avrebbero autorizzato i ragazzi a celebrare la fine del periodo sacro per gli islamici. I minorenni, però, sono dispensati sia dal digiuno che dagli altri obblighi previsti per i musulmani.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (20)

  • Avatar anonimo di riccarda
    riccarda

    ma.....così come hanno avuto la forza di tirarli per strada, si pretendeva che se li riportassero, poi campavano con tutto rotto...ora che si fa si ricompra tutto ciò che hanno spaccato?

  • Avatar anonimo di ignazio
    ignazio

    quanto buonismo, portateveli a casa se li volete, ce chi dice che anche noi siamo stati immigrati, e vero ma noi siamo stati trattati da schifo nessuno ci dava da mangiare, alloggi,telefonino,soldi niente di tutto questo eravamo schiavi sia in europa che in america, nessuno a regalato niente tutto sudato, e di noi immigrati in terra straniera ne morirono di fame centinaia, lavori nelle miniere in belgio rischiando la vita ogni giorno, e morti ogni giorno, quindi fatemi il piacere non fate paragoni con questa gente che non manca nulla. p.s se non vi piace la mia grafia me ne fot...  

    • Avatar anonimo di Totino
      Totino

      Ti sei mai chiesto quanti di loro vorrebbero restare in Italia? Se sai cosa significa c essere schiavo, allora capisci bene che è un termine che più si accosta a loro piuttosto che a noi. Mica quando arrivavi in America ti veniva preclusa libertà, anche quella di seguire il " sogno americano". Queste persone vengono rese nulle, chiuse in dei centri spesso con condizioni igenico-sanitarie mediocri.Il problema non sono loro, ma le grandi potenze che hanno pensato all'Italia e più precisamente al Sud Italia come un grande centro dove contenerli. Senza l'ombra di una politica sociale che miri all'inserimento in una qualsiasi società. E se dai retta alla stampa che vuole aizzare l'odio, mettendo in risalto solo il fatto che hanno un cellulare o Internet ecc...sbagli. Se fosse un tuo diritto per legge avere un qualsiasi beneficio, tu rinunceresti? Oppure diresti è una legge, mi spetta, lo voglio? È col sistema che devi lottare. L'informazione pilotata vuole sottolineare quelle superficialità che generano la guerra tra poveri, così ci disgregano e siamo più facilmente gestibili.

  • Questa è l'Italia...I nostri figli a cercare lavoro all'estero...loro invece distruggono ciò che noi paghiamo...vogliono vitto e alloggio dei migliori, soldi in tasca e tutto ciò che a loro possa servire. Complimenti carissimi politici Italiani... Grazie stato Italiano !!!

  • Notevole chi usa Falcone e Borsellino come avatar ma poi scrive determinate cose che fanno immediatamente capire come di legalità non ne capisca nulla....

    • Capisce lei di legalità? Quindi giustifica il comportamento immorale, nonché illegale, di costoro? In definitiva, anche i fue giudici che lei cita spesso avrebbero attuato la legge individuando i responsabili. Quindi, non rompa e si scelga un avatar.

  • di che vi lamentate? anche noi siamo stati migranti e in america e tiravamo sedie e tavoli se non ci passavano il bonus giornaliero e cibo della migliore qualità...poverini vanno compresi...SIAMO DAVVERO UN POPOLO DI ME*DA!

  • Avatar anonimo di Lettore
    Lettore

    Dovrebbe essere la Chiesa e il Vaticano a ospitarli.i soldi ci sono li.non ci sarebbe speculazione delle cooperative.se non gli va bene vadano da dove sono arrivati.come mai hanno i telefonini di ultima generazione.strano?

  • Arrivano illegalmente e gli italiani devono dare accoglienza, vitto e alloggio. Pretendono sempre di più e adesso operano violenza contro le strutture per far capire che comandano loro? Migranti, migrate da un'altra parte!

  • Ribellatevi con chi gestisce il traffico della solidarietà...

  • hanno ragione a protestare!!sono esseri umani che hanno bisogno di crescere nelle società civili, e non cose che producono reddito, e pure tanto, per pochi, e sempre per i soliti noti.Almeno chi li gestisce, da imprenditore, abbia la dignità di rispettare i contratti e gli impegni sottoscritti con lo stato e con la morale comune e spenda i soldi, anche anticipandoli, adeguando strutture ed operatori all'altezza!!

    • è per gente si sinistra come te che siamo nella ****.

  • Se era il nostro amato sindaco di palermo gli dava pure il lavoro al comune .. i futuri LSU ...tra cinque anni

  • Poveri ragazzi, non accettano la ns ospitalità che è migliore della loro in Africa. A questo punto, li rimandino indietro e protestano li con enfasi, affinché ottengano vita migliore.

  • Spero che il sindaco di Casteldaccia,abbia le p**** per prenderli e riportarli da dove sono arrivati!!!!!!

    • Avatar anonimo di patrizia
      patrizia

      beata ignoranza......Il sincaco con o senza p.... non può allontanare nessuno dal territorio comunale (men che meno dei minori), prova ne sia l'innumerevole gentaglia che abita e poltrisce sul territorio. Prima di scatenarci contro chiunque proviamo a riflettere un minimo. I diritti essenziali devono essere garantiti a tutti indipendentemente dal colore della pelle o dalla fede religiosa. Detto ciò, condanno assolutamente la forma di protesta di questi ragazzi.

  • poverini, meglio farli tornare al loro paese dove vivranno meglio. Se volete metto a disposizione un barcone per rimetterli a mare

    • Avatar anonimo di giavi
      giavi

      Vogliono il mangiare il buono xke loro lo conoscono il mangiare buono mah e ora chi paga tutto quello ke anno distrutto, trasferimento ammediato e cmq ci sono persone palermitani ke sono senza casa e senza cibo hai palermitani dovrete aiutare noooo a l'oro

      • ai palermitani insegnate l'italiano.

        • Hai ragione!! Grande!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Militante di Forza Nuova pestato, perquisizioni nella notte: attivisti in Questura

  • Politica

    Pestaggio Ursino, Rifondazione: "Prendiamo le distanze, ma 'no' al comizio di Fiore"

  • Cronaca

    "Ha una gastrite", donna muore d'infarto dopo la diagnosi al pronto soccorso

  • Cronaca

    Aperto nuovo parcheggio alla stazione centrale: offre 33 posti auto

I più letti della settimana

  • Via Dante, militante di Forza Nuova legato e pestato in strada

  • Trappeto, facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due pedofili

  • Vendevano la figlia ai pedofili, il racconto shock: "Non mi piaceva fare quelle cose"

  • Elezioni, come si vota il 4 marzo con la nuova scheda elettorale

  • L'assalto al bar Massaro, il titolare: "Perché un'azione tanto eclatante? Era solo una rapina?"

  • Vince un milione ma non lo riscuote, Sisal: "Il tempo sta per scadere"

Torna su
PalermoToday è in caricamento