Gesip, Palermo sotto assedio "Avanti con blocchi e cortei"

Continua anche nel pomeriggio e proseguirà in serata la protesta dei lavoratori. "La proroga di 21 giorni non ci soddisfa". Di mattina traffico paralizzato in centro e alla circonvallazione, aggredito un cameraman

Operai della Gesip rovesciano i cassonetti (fonte: YouReporter)

Viale Regione bloccata, cassonetti rovesciati in via Roma. Paralizzato il traffico sia in centro che alla circonvallazione. I dipendenti Gesip dopo giorni di trattative hanno deciso di mettere la città sotto assedio. Un corteo dei lavoratori, a rischio licenziamento, è partito dai Quattro canti (guarda il video) per proseguire verso via Roma lungo corso Vittorio Emanuele. I manifestanti sostano sulla strada quanto basta a creare un ingorgo, poi si spostano in altri punti. Già ieri mattina una rappresentanza dei dipendenti Gesip aveva occupato la sede di via Maggiore Toselli. Mentre nel pomeriggio un incontro tra le sigle sindacali e il commissario Luisa Latella si era svolto sotto gli occhi di un presidio in piazza Pretoria.

Il 31 marzo è previsto il termine del contratto, a rischio il futuro di circa 800 famiglie. Solo due milioni e mezzo di euro per altri 13 giorni di lavoro: era stata questa l’unica soluzione proposta dal commissario per i dipendenti della Gesip. In attesa di un finanziamento da Roma. Ma i lavoratori chiedono una riforma della municipalizzata. Previste per domani altre proteste.

ORE 13,18
Saranno centinaia i lavoratori Gesip - annuncia un comunicato dell'A.si.a - che presidieranno piazza Pretoria, dove si trova la sede del Comune, in attesa di risposte diverse. "Ci scusiamo con la città di Palermo per i disagi creati, ma è in gioco il futuro di oltre 1800 lavoratori e delle loro famiglie", dice Gialo Nocilla, del sindacato A.Si.A.

ORE 16,00
Il cameraman free lance Pietro Longo è stato aggredito e picchiato questa mattina mentre svolgeva un servizio di cronaca in via Cala a Palermo. Longo stava riprendendo, per conto dell'emittente catanese Antenna Sicilia, un litigio tra automobilisti e un gruppo di lavoratori della Gesip che manifestava bloccando il traffico, quando alcuni facinorosi lo ha picchiato Longo e hanno danneggiato la sua telecamera. Il cameraman è riuscito comunue a salvare il video con le immagini dei tafferugli. Sul fatto indaga la Digos.

ORE 17,25
I lavoratori della Gesip tornano a protestare nei punti nevralgici di Palermo anche nel pomeriggio di oggi. Decisione è stata presa subito dopo l’incontro svoltosi a Palazzo delle Aquile con il commissario straordinario del Comune Luisa Latella. “Ci è stata prospettata una proroga di 21 giorni, una settimana in più rispetto a quello che ci era stato detto ieri, cosa che ci lascia ovviamente, e ampiamente,  insoddisfatti”, spiega Salvo Barone segretario generale del sindacato A.Si.A.  “A questo punto non ci resta che tornare in strada a protestare contro soluzioni tampone che non dissolvono per nulla le nubi all’orizzonte degli oltre 1.800 lavoratori e delle loro famiglie. Bisogna intervenire più a fondo per risolvere una volta per tutte questa vicenda che va avanti da troppi anni”.

I 21 giorni di proroga prospettati porterebbero la scadenza del contratto – prevista per il 31 marzo – oltre la metà di aprile, in attesa di nuovi incontri che il commissario Latella dovrebbe tenere a Roma con il governo. Intanto questa mattina tutti i Clt (Centri di lavoro territoriali) sono rimasti chiusi, così come la sede di via Maggiore Toselli. Contemporaneamente si sono svolti dei cortei in alcuni punti nevralgici della città, così come sta avvenendo in queste ore. “Ci scusiamo per il disagio che stiamo provocando ma è in gioco il futuro di tante persone”,  ha aggiunto Giancarlo Nocilla, esponente del sindacato A. Si. A.

18,11
Agenti delle forze dell'ordine, in assetto antisommossa, presidiano l'ingresso principale del porto, dove oltre un centinaio di operai della Gesip hanno bloccato il traffico in via Crispi e gli automobilisti sono costretti a tornare indietro per cambiare percorso.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento