Protesta dei forestali per il lavoro Piazza Indipendenza, traffico in tilt

Le richieste dei sindacati riguardano maggiori certezze sul futuro lavorativo di questi dipendenti e un intervento del Governo regionale. Nel pomeriggio nuovo sit-in

Non si placa la protesta dei lavoratori forestali che questa mattina hanno invaso piazza Indipendenza paralizzando di fatto il traffico. Una seconda manifestazione è stata fissata per oggi pomeriggio in piazza del Parlamento dall'Ugl Agroalimentare. Le richieste dei sindacati riguardano maggiori certezze sul futuro lavorativo di questi dipendenti e un intervento del Governo regionale.

"La situazione è grave ed insostenibile - spiega l'organizzazione - il governo regionale non ha ad oggi reperito le somme occorrenti per l'avvio della campagna di prevenzione e antincendio. All'audizione presso la Commissione attività produttive dell'Ars si focalizzerà l'attenzione sul disagio dei lavoratori e sulla necessità di garantire le giornate lavorative e l'avvio delle attività".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Referendum 4 dicembre, seggi aperti: si vota la riforma della Costituzione

    • Mafia

      Mafia, niente scarcerazione per i boss di Porta Nuova: prosegue il processo Panta Rei

    • Incidenti stradali

      Morte cerebrale per la donna investita da un'auto in via Messina Marine

    • Cronaca

      Zisa, dieci dosi di cocaina in tasca e trenta sotto il lavandino: arrestato

    I più letti della settimana

    • Coppia ripresa mentre fa sesso al centro commerciale, in tre a processo

    • Caso di meningite alla Noce, ricoverato prete della chiesa Sacro Cuore

    • Ztl, varchi per raggiungere parcheggi senza pass: emanata ordinanza

    • Delusione d'amore, si lancia dal quarto piano: salvato a Monreale

    • Da Louis Vuitton con spranga e mazzuole: presa la banda degli spacca-vetrine

    • Incidente su una nave a Messina, morto un marinaio palermitano

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento