Dipendenti Ast invadono piazza Indipendenza: la Regione sblocca 3 milioni

Il denaro servirà al pagamento degli stipendi di maggio e di 10 milioni che l'Azienda siciliana trasporti attende dalla Regione come parte dei contributo di ricapitalizzazione del 2014

Sit in dell'Ast in piazza Indipendenza

Gli stipendi arretrati sono arrivati ma ora si teme per quelli dei prossimi mesi. Anche per questo stamattina i dipendenti Ast hanno bloccato il traffico di piazza Indipendenza manifestando contro le difficili condizioni economico-finanziare dell'Azienda siciliana trasporti. Buone notizie sono arrivate dalla concertazione fra i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugltrasporti e Cobas e il capo di gabinetto della presidenza della regione: entro oggi 3 milioni di euro che giacciono alla Ragioneria generale della Regione ormai dal 14 maggio e che serviranno al pagamento degli stipendi di maggio e di 10 milioni che l'Ast attende dalla Regione come parte dei contributo di ricapitalizzazione del 2014 saranno sbloccati.

“Siamo molto soddisfatti della manifestazione pacifica di oggi alla quale hanno aderito 500 lavoratori, senza bloccare il servizio dell'Ast che si è svolto regolarmente – commentano Amedeo Benigno Segretario Fit Cisl, Franco Spanò Segretario Filt Cgil, Gaetano Megna Segretario Uiltrasporti, Gianni Livigni Cisal, Antonino La Barbera Cobas, Giuseppe Scannella Ugl - . Non intendiamo più parlare di stipendi arretrati e di difficoltà finanziarie, l'Ast è un azienda che con il rilancio può essere in grado di garantire sviluppo al settore dei trasporti in Sicilia. Vogliamo sapere quali sono le intenzioni della Regione, socio unico, sul futuro della più grande azienda trasporti dell'Isola”. Il capo gabinetto della Regione si è anche impegnato a convocare entro martedì un incontro con il Presidente della Regione, con l'assessore all'Economia e l'assessore alle Infrastrutture e Trasporti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

Torna su
PalermoToday è in caricamento