A Palermo nasce il pronto soccorso psicotraumatologico: "Un grande traguardo"

L’azienda ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello la prima a crearlo. Il commento del segretario provinciale di Confintesa Ugs-Medici, Renato Agugliaro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Una novità assoluta nella cura della psiche di medici, operatori sanitari e pazienti in quanto, con questa intesa, l’Azienda ospedaliera Villa Sofia-Cervello diventa il primo polo ospedaliero a creare un ‘pronto soccorso psicotraumatologico’ utile a prevenire e trattare eventi psicologici che possono sfociare in situazioni traumatiche nell’ambiente ospedaliero. La cura della psiche di operatori e pazienti costituisce un importante traguardo nell’umanizzazione delle strutture sanitarie in un’ottica di assistenza a dipendenti ed utenza. Non possiamo che apprezzare questa iniziativa e sperare che anche le altre aziende adottino tali misure, augurandoci un rapido sviluppo a livello regionale” dichiara così il segretario provinciale di Confintesa Ugs-Medici, Renato Agugliaro, a cui si aggiunge il plauso del segretario nazionale di Confintesa Sanità, Domenico Amato. 

Torna su
PalermoToday è in caricamento