Un giardino davanti a Palazzo dei Normanni: aiuole e panchine al posto dell'asfalto

L'area verde, piena di essenze, avrà la forma di una stella a otto punte e sarà inaugurata il primo giugno. A presentare il progetto il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè: "Il numero otto che segnò la vita di Federico II sarà protagonista"

Uno dei giardini in mostra a Radicupera

Un giardino al posto dell'asfalto in piazza del Parlamento. Sarà inaugurato il primo giugno e si chiamerà “Passage to Mediterranean”. Il progetto sarà inserito all’interno di una stella a otto punte che richiama la complessità e la ricchezza di dialogo tra culture occidentali e orientali. L'area sarà composta da un’istallazione con struttura in ferro e corde con un passaggio interno su una pedana e grandi aiuole laterali.

Il progetto è stato presentato, ieri mattina, dal presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè nel corso della conferenza stampa di Radicepura, biennale del giardino mediterraneo e all’architettura del paesaggio in programma ad aprile a Giarre, nel catanese. “Questa meravigliosa idea - ha detto Miccichè - è venuta fuori da un incontro tra Mario Faro, fondatore del Parco Radicepura e promotore del Festival, e il direttore generale della Fondazione Federico II, Patrizia Monterosso che insieme al suo staff e coadiuvata dalla presidenza e dalla mia segreteria, è stata capace di ridare nuova luce e nuova vita a questo Palazzo". 

Fino a due anni fa la piazza davanti a Palazzo dei Normanni era completamente al buio. Poi pian piano lo spazio si è aperto alla città, grazie ai lavori fatti all’interno del Palazzo e alla nuova illuminazione. Dall’altra parte della piazza, poi, la nuova sede della Fondazione Federico II, l’Oratorio di Sant’Elena e Costantino, ha fatto il resto. A giugno un altro tassello si aggiunergà al percorso di rinascita culturale dell'area. "Il 2020 - annuncia il presidente della Fondazione Federico II - sarà l'anno federiciano e per quella occasione immaginiamo una sorta di mostra itinerante che includa tutti i siti legati a Federico II. Un impegno che mi rende, particolarmente, orgoglioso e del quale si occuperà la Fondazione Federico II”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a San Lorenzo, donna accusa malore e muore fuori da un locale

  • Era scomparso giovedì, 40enne ritrovato in centro: "Ha già abbracciato le sue bimbe"

  • Papà di tre bimbe sparisce nel nulla, ore di angoscia per i familiari di Alfonso Bagnasco

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Incidente sulla Palermo-Mazara, tir sbanda e il conducente viene sbalzato sull'asfalto: è grave

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

Torna su
PalermoToday è in caricamento