Chiesa di Sant’Ignazio all’Olivella, inaugurato il “presepe del migrante"

Al posto della stalla ci sono un barcone, donato dai pescatori dell’Arenella, e un salvagente. L'opera è dedicata al ricordo del piccolo profugo siriano di 3 anni trovato morto sulla spiaggia di Bodrum e di tutti quelli che fuggono dalle guerre e dalla fame

Il presepe dei migranti

Al posto della stalla ci sono un barcone e un salvagente. Inaugurato, ieri sera nella chiesa di Sant’Ignazio martire all’Olivella, il presepe dedicato all’accoglienza dei migranti, al ricordo di Aylan Kurdi, il piccolo profugo siriano di 3 anni trovato morto sulla spiaggia di Bodrum due anni fa e di tutti quelli che fuggono dalle guerre e dalla fame. 

Il barcone è stato donato dai pescatori dell’Arenella. Presenti alla cerimonia, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando e il sottosegretario alla Salute Davide Faraone. "Sarà un Natale - ha commentato Faraone - con un forte messaggio di pace e di fratellanza. Una serata davvero emozionante". Il presepe sarà visitabile sino al 5 gennaio. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di salvo
    salvo

    Si devono vergognare...compresi i signori della chiesa,ormai tutti possono fare e dire ciò che vogliono della nostra cultura,storia,religione....anche bestemmiare,è tutto lecito.....vergogna!!!!!!!

  • Solite pagliacciate di facciata, mirate solo per offuscare e confondere dai veri problemi...

  • solo una minima parte fugge dalla guerra...in maggioranza sono migranti economici...vanno aiutati in Africa...no ius soli....prima gli italiani

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nino Di Matteo rimosso dal pool stragi per colpa di un’intervista

  • Elezioni

    Il giorno delle Europee, urne aperte fino alle 23: Mattarella a Palermo per votare

  • Cronaca

    Rimprovera "sporcaccione" che lancia spazzatura dal finestrino e viene investito

  • Cronaca

    Ladri e scassinatori seriali in centro città: erano l'incubo della notte, arrestati

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Travolto da una moto in via Notarbartolo: il cuore si ferma, salvato da due passanti

  • La droga "calabrese" venduta a Palermo, i nomi degli arrestati

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

  • "Paga o ti faccio chiudere il cantiere": ma lui si ribella e fa arrestare uno dei Graviano

Torna su
PalermoToday è in caricamento