Chiesa di Sant’Ignazio all’Olivella, inaugurato il “presepe del migrante"

Al posto della stalla ci sono un barcone, donato dai pescatori dell’Arenella, e un salvagente. L'opera è dedicata al ricordo del piccolo profugo siriano di 3 anni trovato morto sulla spiaggia di Bodrum e di tutti quelli che fuggono dalle guerre e dalla fame

Il presepe dei migranti

Al posto della stalla ci sono un barcone e un salvagente. Inaugurato, ieri sera nella chiesa di Sant’Ignazio martire all’Olivella, il presepe dedicato all’accoglienza dei migranti, al ricordo di Aylan Kurdi, il piccolo profugo siriano di 3 anni trovato morto sulla spiaggia di Bodrum due anni fa e di tutti quelli che fuggono dalle guerre e dalla fame. 

Il barcone è stato donato dai pescatori dell’Arenella. Presenti alla cerimonia, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando e il sottosegretario alla Salute Davide Faraone. "Sarà un Natale - ha commentato Faraone - con un forte messaggio di pace e di fratellanza. Una serata davvero emozionante". Il presepe sarà visitabile sino al 5 gennaio. 
 

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Travolto e ucciso in bici il pm che fece condannare Totò Riina e lottò contro i corleonesi

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

  • Via Roma, mostra il dito medio alla polizia: arrestato dopo un parapiglia

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

Torna su
PalermoToday è in caricamento