Da via Libertà a Mondello, ecco le 7 nuove linee del tram: si parte con 200 milioni

Lo studio Cassata si è aggiudicato la progettazione dell'opera, che sarà realizzata in due tranche: lavori al via nel 2020 per le prime tre strade ferrate. I convogli marceranno in mezzo a isole pedonali, verde e piste ciclabili. Orlando: "Grande opera pubblica di rigenerazione urbana"

Il rendering del progetto del tram in via Libertà

Mondello, via Roma e via Libertà che diventa una "rambla" lungo la quale correranno nuovi tram. Sette nuove linee, senza pali e barriere, che permetteranno di "connettere" il centro della città con le periferie. Una grande opera pubblica, che nelle intenzioni del Comune consentirà un processo di rigenerazione urbana. Sì, perché la seconda tranche del Sistema Tram Palermo vedrà marciare su rotaia convogli alimentati a batteria (quindi niente tralicci), in mezzo a isole pedonali, verde e piste ciclabili.

Stamattina si è tenuta, in forma pubblica, la seduta conclusiva dei lavori della commissione incaricata di valutare le proposte progettuali. Ad aggiudicarsi la progettazione preliminare delle 7 nuove linee è stato lo studio Cassata (Ruggero e Giovanni Cassata, Dino Bonadies e Alberto Scotti) di Palermo, che si è classificato primo (vincendo un premio da 100 mila euro) davanti al gruppo di progettisti guidato da Muniz Sanchez e a quello capeggiato da Aldo Bottini. Quarto nella classifica provvisoria Alfredo Ingletti.

Lo studio Cassata entro il 2019 dovrà compiere tutte le indagini propedeutiche all'opera e redigere il progetto definitivo. Dopodiché si occuperà della direzione dei lavori, per i quali è previsto un costo di circa 14 milioni di euro. Nel 2020, secondo il cronoprogramma del Comune, verranno affidati lavori per le prime tre linee. Tre anni il tempo stimato per la realizzazione.

Nuove fermate linee tram-2

Ammonta a 200 milioni di euro - fondi provenienti dal Patto per il Sud - l'importo delle prime tre linee: via Balsamo-via Croce Rossa (tratta A), passando per via Roma, via Marchese di Villabianca fino allo Stadio; Notarbartolo-Giachery (tratta B), con prolungamento della strada ferrata già esistente; via Balsamo-corso Calatafimi (tratta C), con snodo ad Orleans. Per le altre quattro linee, quelle cioè che dovrebbero collegare il centro alle periferie (Bonagia-Orleans, Mondello-De Gasperi, Giachery-Balsamo e Sferracavallo-Cardillo), servono ulteriori 400 milioni, che dovranno essere finanziati. L'Amministrazione Orlando pensa di attingere risorse dal bando statale di 4 miliardi in scadenza a dicembre. 

M5S: "Nessuna pianificazione, Amministrazione vende fumo"

Note a margine. L'opera è notevole, i costi pure. E non tutte le risorse sono nelle casse del Comune, tanto che il progetto è stato stralciato (al momento i lavori sono sicuri solo per 3 linee). C'è poi il problema Amat: l'ex municipalizzata che già gestisce le linee attualmente in esercizio vive un difficoltà economico-finanziarie di non poco conto. Il timore, secondo i consiglieri comunali Fabrizio Ferrandelli e Cesare Mattaliano, è che la situazione possa peggiorare. I due esponenti dei Coraggiosi hanno protestato oggi, cartelli al collo, contro la realizzazione delle nuove linee del tram.

La protesta dei Coraggiosi sulle nuove linee tram

Il sindaco Leoluca Orlando però tira dritto: "Oggi è un momento storico. La più grande opera pubblica mai realizzata a Palermo, che riguarda una rigenerazione urbana, ispirata ad una mobilità profondamente cambiata. Con questa opera pubblica sarà finalmente chiaro a tutti quant'è cambiata questa città e com'è possibile coniugare radici e ali. La storia di questi anni consegnerà un ricordo indelebile del cambiamento straordinario della testa dei palermitani - quasi tutti, perché qualcuno non vuole cambiare - e della struttura di mobilità cittadina. Abbiamo un finanziamento con il Patto per il Sud di tre delle sette linee e una prospettiva di finanziamento per le altre quattro. Entro il 2022 ci saranno 10 linee di tram che serviranno per intero la nostra città, da Sferracavallo a Brancaccio. Non c'è mai stato un intervento così attento alle periferie come quest'opera pubblica". 

"La gestione del tram - conclude Orlando - sarà affidata ad Amat che sta acquistando nuovi autobus per 50 milioni, per prevedere una dimensione metropolitana di questo servizio di trasporto pubblico. Mediamente un autobus dura 7 anni, un tram 50, Mi sento molto vicino ai tram. Lo stato di salute dell'Amat è assolutamente sotto controllo, la società ha delle ragione di credito nei confronti della Regione e disallineamenti col Comune ma, col bilancio consolidato le aziende pubbliche non possono più fallire. Se qualcuno sperava di affidare ad un amico privato le aziende pubbliche, oggi col consolidato perde la sua speranza. Forse per questo è un po' nervoso".

La presentazione del progetto realizzata dal Comune

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (69)

  • Avatar anonimo di Giuseppe Vella
    Giuseppe Vella

    Invece perche non se ne parla della rete fognaria di partanna mondello? Sindaco cosa aspetta a firmare il documento per iniziare i lavori di fognatura in via Emilio Salgari zona Marinella che è ostruita da anni perchè qualche impresa ha fatto lavori di Telecom o fibra ottica ha rotto la fognatura centrale. Siamo costretti a pagare gli auto spurghi perchè ci troviamo con la melma nei piani bassi. Spero che ci faccia questo regalo prima che gli scade il mandato e ci viene a cercare per il nuovo voto.   

  • al solito....dai commenti che leggo...niente e nessuno è d'accordo, chi vuole il tram, chi vuole la metro, chi vuole il bus più comodo, chi apprezza il sindaco chi lo disprezza, chi vuole tutto e subito chi non vuole niente. Difficile pensare a una grande città di tipo Europeo, siamo troppo in ritardo con l'Europa, spero che i nostri figli vivano meglio questa città, spero di più che rimangano in questa città, spero nel coraggio degli uomini.....spero e aspetto di vedere una città migliore.

  • E in ultimo Gino, osserva l'articolo di apertura di Palermo today, è già cominciata la lunga serie di intoppi: non sono contrario al progresso, anzi, mi da fastidio la superficialità, il pressapochismo, la mancanza di professionalità che è il vero marchio di fabbrica di questa giunta e, purtroppo, di questa città...

  • Gino, non per insistere, anch'io ero giovane negli anni 80-90, è il mondo che è cambiato da allora ,conseguentemente anche Palermo, rimanendo sempre 30 indietro: detto questo non mi lamento del ritardo, anzi non mi sarei aspettato nessun balzo in avanti; non sopporto la prosopopea pro domo sua del sindaco. secondo me la città ci guadagnerebbe ad avere un amministratore serio, sobrio, misurato che non rincorre opere avveniristiche al solo scopo di mettere sotto il tappeto i problemi concreti, attuali di Palermo. tutto qua.

  • Può darsi, qui nessuno dice che Palermo ha risolto i suoi problemi, ne ho voglia di incensare Orlando, ma ero giovane a Palermo, negli anni 80/90, ed il vento è molto cambiato, tra molti errori,sicuramente molti problemi, comuni alle metropoli del sud, che ci lasciano sempre un po' indietro, ma dal buio pesto, siamo passati a vedere qualcosa, non è molto, ma per Palermo neanche poco

  • Gino, non si tratta di scetticismo immotivato, questa giunta non è stata in grado nemmeno di fare una pista ciclabile, certo a sbrodolare baggianate questo sindaco è bravissimo. a parole Palermo è nell'ordine: capitale dei giovani, capitale delle culture(quest'ultima domenica alla palazzina cinese) , città più medio orientale d'Europa, città più cablata d'italia, capitale dell'accoglienza, capitale della mobilità dolce...potrei continuare: ma a chi giova questa retorica insulsa? il sindaco deve essere un amministratore non un politicante, più fatti non parole, perché ogni occasione deve diventare pretesto per sparare in aria, quando poi ha fallito nel tenere pulita la città, nel risolvere la piaga del traffico automobilistico; che cosa ha combinato? una ztl foriera di multe, caos ,ricorsi, polemiche, qualche festival del gelato artigianale o del cannolo e se poi andiamo a vedere i dati , i numeri, quelli veri ,scopriamo che per qualità della vita, tasso di occupazione, congestione automobilistica Palermo si conferma ogni anno agli ultimi posti.

  • Dipende dai parametri a cui ci aggrappiamo, e che orientano le nostre inclinazioni, pensare ancora ad una mobilità privata, nel 2018,in occidente, è nel migliore dei casi, anacronistico,

  • Collegare la periferia con il centro della città, è questo l’obiettivo che si sono date le forze politiche. Un qualcosa che non verrebbe raggiunto neanche con la costruzione di queste nuove linee tramviarie. I quartieri marinari di Vergine Maria, Arenella e Acquasanta sono difatti esclusi dal progetto e anche le zone a valle del comprensorio Monrealese non vengono neanche prese in considerazione. Le linee tranviarie così pensate collegherebbero una percentuale minoritaria dell’intero territorio arroccando ulteriori problemi di viabilità alla già difficilissima situazione del traffico cittadino. Da quanto leggo dal progetto i lavori inizierebbero nel 2020( forse) per concludersi nel 2023(impossibile). Diamo una data 2025 per voler essere fiducioso e quanto tempo ci vorrà per raggiungere le fermate più vicine? Facciamo un esempio pratico. Al momento se voglio spostarmi nella fascia oraria 09/13 dalla borgata marinara Arenella alla fermata Giachery mi servono 20/25 minuti di auto, quanto ci metteró durante i lavori e fino al 2025 con le strade limitrofe inevitabilmente ingolfate dai lavori? La soluzione non passa soltanto da un progetto che messo in pratica creerà ulteriori rallentamenti alla viabilità. Se vogliono rendere vivibile la città fino a lavori conclusi necessiteranno scelte coraggiose: divieto di uso delle auto nelle fasce orarie più afflusse e potenziamento delle linee autobus per rendere ottimali e precisi i collegamenti con le fermate della metró. Più scrivo e più mi sembra difficile che tutto ció possa essere considerato dopo che alcune linee sono state abolite, come per esempio la linea 139 che partendo da Vergine Maria attraversava le borgate marinare,la Marina fino ad arrivare alla stazione. Un danno incalcolabile che andrebbe rimediato. Propongo ai politici che stanno decidendo il futuro della viabilità di partire dalle periferie per trovare le soluzioni anzichè pensare che Palermo sia solo il centro città, ma non restando seduti in poltrona ma utilizzando i mezzi pubblici personalmente partendo,per esempio, da una delle nostre borgate marinare.

  • Edmomde Charles-Roux : Oublier Palermo!

  • Se Palermo acquisisse dei progetti di mobilità da grande capitale europea, ci sarebbe sempre qualcuno che vomiterebbe banalità su ollando, sui magna magna, dietrologie qualunquiste. É molto dura fare qualsiasi cosa in questa città

    • Le stesse tecniche utilizzate da chi difende a spada tratta Luca e le sue idee.

    • Avatar anonimo di John
      John

      Palermo non è stata urbanisticamente concepita come una capitale europea . L' unica cosa intelligente da fare é la metropolitana . La più inconsistente : il tram . Se davvero tutti dovessero lascire il proprio mezzo a casa come sostengono molti sognatori , tram e autobus non riuscirebbero a far viaggiare nemmeno una piccolissima parte di tutte le persone che devono spostarsi ogni giorno

  • C'è ancora gente che pensa alle macchine e alla benzina del motore...aprite la mente e accettate il fatto che nel futuro ci si dovrà muovere solamente con i mezzi pubblici. Ne va anche della nostra salute! L'auto e la moto per le gite fuori città!

    • Quindi le assicurazioni dovranno essere commisurate sull'effettivo utilizzo del mezzo.

      • Ma che c’entra?

      • meno auto = meno incidenti....ci sarebbe anche una riduzione dei premi assicurativi

        • Purtroppo, per Palermo, l'ammontare del premio assicurativo non dipende esclusivamente dal numero di incidenti.

    • Esatto! La gente parla senza avere termini di paragone. Chi non viaggia e non sa cosa c’è fuori, non può capire!

  • QUANDO e SE i lavori inizieranno e cominceranno a subire ritardi,revisione prezzi, operai nn pagati, fallimenti delle imprese, l'Europeista/Statista Sinnaco a tempo perso Hollando non sarà più a Palermo ma sarà a Strasburgo ad Annacarsi:quello per cui si è dato tanto da fare!!!

  • Il “peccato originale” è stato quello di far partire contemporaneamente tram e metropolitana.. per accontentare TUTTE LE CORDATE ECONOMICHE/POLITICHE; ora piangiamo queste scelte ..

  • E fu cosi che la mafia si assicurò per altri 10 anni soldi a tignite' ...!!!

  • Fermiamo questo massacro della città, bastardi e ladri c'è un mangia mangia, e uno schifo, Orlando vattene via, tutti a bloccare le strade già la città è un cantiere forza palermitani usciamo le palle

  • Avatar anonimo di Franco
    Franco

    Secondo me, tutta questa ambizione che comporta tante, tantissime spese sono una specie di copertura, un po per dire che c'è bisogno di tanti soldi quando non è così, quando ad esempio basterebbe alla regione esempio licenziare i 300 e passa  collaboratori e con gli stessi soldi finanziare le spese dei comuni, si sa che tanto opere così ambiziose al sud sono solo un utopia, quasi sicuramente i finanziamenti serviranno per lo più a far mangiare di più la classe politica facendole figurare come spese logicamente dovute per le opere. Il programma "non è l'arena" di domenica 6 maggio su La7 ne hanno parlato che al sud ci sono spese troppo alte e al nord con poco riescono pure a fare meglio, tra l'altro, chi sta al nord hanno curriculum delle persone in politica, qui al sud "addestratori di cani" e per fare che? Per risolvere i problemi del randagismo, ma dai... ma perché ci vuole una mente esperta per capire come gestire i cani? Finiamola è tutto un magna magna...

  • Avatar anonimo di Vincenza
    Vincenza

    Vorrei fosse tenuto in considerazione il  proseguo del tram su viale regione Nord Ovest,fino a ricongiungersi al capolinea del 100,via oreto.grazie .

    • Sud-Est

      • Nord ovest

        • Guardi bene la mappa di Palermo.

  • Si...facciamo altre linee tramviarie...così finiamo di uccidere Palermo... con le linee già esistenti Palermo è migliorata tantissimo...sia per la viabilità...ridotta a zero...sia perchè fortunatamente tutti usano il tram...( infatti sono stracolmi di passeggeri ). Ma finiamola...anzi finitela di distruggere quel che resta di una città ormai abbandonata a se stessa da ogni punto di vista ( spazzatura ovunque, seconde e terze file in aumento, marciapiedi impraticabili, strade colabrodo, scivoli e parcheggi per disabili sempre occupati, anarchia totale ovunque...etc...etc...etc.) Però per alcuni Palermo è una città Europea, ed è anche ( no so come ) capitale della cultura...si...la cultura dell'abbandono !!!

    • Ti sei dato la risposta da solo. Il problema non è il tram, ma la gente che sporca, distrugge, guida e parcheggia da giungla, non vuole progredire...

  • questa è la barzelletta più bella che abbia mai sentito, voglio raccontarla in giro per l'italia..

  • Allo stato attuale, le linee tram sono monche e poco utili, in relazione anche con l'attuale flotta di autobus. Di metropolitana, meglio non parlarne (sembra essere la maledizione di Palermo). Quindi, bisognerebbe completare al più presto tali linee, evitando di commettere gli errori visti con le precedenti. Resta poi il problema AMAT; Orlando è sempre pronto ad annunciare parole rassicuranti circa lo stato di salute delle sue municipalizzate; d'altro canto, alcuni oppositori non perdono occasione per cavalcare l'onda mediatica, strumentalizzando il tutto per tutto...

  • Ollando & la sua giunta sembrano dei dementi in preda a deliri di onnipotenza, non riescono a vedere come hanno ridotto la città con quella porcata del sistema tranviario che viaggia PERENNEMENTE vuoto e con costi di gestione pari ad una squadra di calcio di serie A che stanno provocando delle voragini finanziarie e parlano di creare altre linee.... Qui siamo allo sfascio più totale qualche neuropsichiatra aiuti Ollando e la sua giunta a rinsavire prima di altre deliranti idee

    • Avatar anonimo di Full
      Full

      Forse dovrebbe cominciare ad uscire dall'automobile e guardare meglio... Io prendo giornalmente le linee 2 e 3 e sono una manna dal cielo, oltre ad essere molto frequentate. Come si fa ad essere così restii al trasporto pubblico? Veramente preferisce vedere Palermo annegare in un fiume di auto presente in ogni strada della città?  

      • La linea che parte dalla stazione notarbartolo è perennemente vuota quella che va al forum e piena di ragazzini che bestemmiano è rompono i c...i, poi lo dicono i numeri ma manutenzione di questi meravigliosi tram risulta essere molto troppo onerosa quasi antieconomica risultato le strade dove passa questa meraviglia della tecnologia risultano essere ridotte ad un mero budello oltre che inguardabili a causa dei pali e delle linee elettriche. Ancora c'è qualcuno che ringrazia Ollando e la sua giunta per questa che ritengo una emerita porcata attuata per un mero delirio di onnipotenza.... Ma per favore è vivete la realtà di Palermo che è ben diversa da quella che ama descrivere il vostro amato Ollando

        • Approvo! ... e voglio ricordare agli entusiasti del tram che palermo, per la sua conformazione urbanistica, non è e non potrà essere mai come le città del nord.

  • Sferracavallo -Brancaccio (Forum) il mio sogno che un giorno forse si avverera. Attualmente si cambiano 2 autobus più il tram dalla stazione centrale tempo impiegato più volte 90 minuti. Questo non incentiva l'uso dei mezzi pubblici a discapito del proprio ma se si dovesse realizzare tale opera sarebbero molti i palermitani che opterebbero per i mezzi pubblici.

  • Non capisco la mentalità restia al cambiamento e al progresso della viabilita' che ha ferrandello&company.... l azienda non è in rosso, anzi vanta svariati milioni di euro dal comune, e regione, per il sevizio reso. Quindi le loro prospettive d affidare il trasporto pubblico ai privati, cioè alla maledetta mafia, non avverrà per adesso a Palermo. Che il panormosauro posi la moto, e auto, e si sposti con i mezzi....

    • Avatar anonimo di Full
      Full

      Aggiungerei.... facile dire di No. Qual'è la soluzione? Regaliamo automobili volanti a tutti che scavalcano le auto in fila nel traffico? E' questa la soluzione di Ferrandelli. C'è chi parla e c'è chi fa... Orlando fa! questa cosa brucia alla gente che dai politici si aspetta solo un lavoro per il parente x e non qualcosa di utile per la comunità.

      • Ollando fa', si certo ma fa solo danni, ztl pizzo legale, sistema tramviario strade di Palermo violentate,ridotte ad un budello, isole pedonali diventate Street food per degustare pane e panelle, stigliole,...... Basta cosi...

    • Spostati dalla periferia al centro con i mezzi pubblici...e facci sapere quando parti e quando arrivi al lavoro ok ? Grazie...rimaniamo in attesa !!!

      • Infatti nel mio discorso spero in un'aumento del tras pubb, soprat rotaia tram, che abbatte i notevolissimi ritardi e si arriverebbe puntuali al lavoro. Dovete pensare con la testa al futuro e non come ferrandello che vorrebbe solo auto e nessuna ztl.... ma le città del nord ci sei mai stato?

    • Avatar anonimo di John
      John

      Spostarsi con i mezzi pubblici costa molto di più che farlo con la moto e da disoccupato quele ti proclami dovresti capirlo

      • Solo 1,4 euro da Sferracavallo al Forum solo i tempi troppo lunghi 90 minuti.

        • Avatar anonimo di John
          John

          Appunto 1,4 + 1,4 per andata e ritorno , pressappoco il costo di 2 litri di benzina ovvero circa 55 km con lo scooter senza contare che i tempi di percorrenza a parità di tragitto sono pari a circa un decimo . 

      • Invece no! Ci sono sconti per i disoccupati, se proprio la vogliamo dire tutta. Spostarsi con i mezzi pubblici è un prezzo troppo grande per voi palermitani abituati alle comodità... quando il tras pubb sarà incentivato vedremo quanti cambieranno mentalità

        • Palermo disoccupata, io sono d’accordo con te. Il palermitano medio sa solo lamentarsi (mi permetto di dirlo perché sono palermitana anch’io e amo Palermo). Il film “l’ora legale” parla chiaro, descrive benissimo questa amara verità. Cambiare è difficile ma necessario. E non è possibile accantentare tutti.

        • Avatar anonimo di John
          John

          Quindi se dico di essere disoccupato il biglietto lo pago meno

        • Avatar anonimo di John
          John

          Come immaginavo . Risposta generica e poco concreta . retorica da 4 soldi

  • Ma magari! Sarebbe bellissimo! Ovviamente, prima di cominciare sarà necessario attivare dei corsi gratuiti di educazione civica e stradale a buona parte dei cittadini palermitani!!!

  • C’è la mafia dietro. Hanno deciso di sfigurare la città! (Si sa che sarà un’incompiuta)

    • Avatar anonimo di Franco
      Franco

      Bravo, anche per me la storia va così.

  • ci crederò solo quando vedo........ adesso ci mancava il tram x Mondello. invece di fare il tram facciamo i parcheggi che mancano

    • Parcheggi? E magari gratuiti? Vogliamo sempre la pappina in bocca noi palermitani! Al tribunale c’è un mega parcheggio ma la gente preferisce intasare il corso finocchiaro aprile parcheggiando in doppia e tripla fila, x non spendere un euro. È la cultura che manca, non i parcheggi!

    • ma quale parcheggi???? in città occorre muoversi con i mezzi pubblici. tutte le città Europee stanno sviluppando un nuovo progetto urbano. A Mondello la corsia preferenziale viene utilizzata come senso di marcia perché l'altra sempre occupata dalla doppia fila. La Sicilia vanta un bacino turistico tra i primi in Italia ed occorre migliorarne i servizi

      • Avatar anonimo di Agata
        Agata

        Le corsie "preferenziali" a Palermo "servono" (anche contro senso) prevalentemente a spericolati scooteristi, motocrossisti e intrepidi bikers che si fanno strada rombando e accelerando per farsi strada, zigzagando temerrariamente, fino a mettere in pericolo la vita stessa loro,  quella di pedoni e degli altri automobilisti.

        • Brrava! È verissimo!!

        • Ed anche agli automobilisti.

      • Otre che migliorare i servizi, magari, anche la pulizia, lo stato delle strade e dei marciapiedi. Non dimentichiamo che il tutista si sposta anche a piedi:

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente sulla Palermo-Catania, camion vola giù dal viadotto dopo scontro con auto: un morto

  • Cronaca

    Spacciavano crack nel "palazzo di ferro" a tutte le ore e davanti ai bambini: 8 arresti

  • Sport

    Colpo di scena, Mirri ci ripensa: 2,8 milioni nelle casse del Palermo, -4 scongiurato

  • Cronaca

    Stroncato da un infarto mentre è in bici: morto avvocato palermitano

I più letti della settimana

  • "Figurati se prendiamo una da Palermo", mail inviata per errore scatena polemica

  • Video porno con ragazzine dietro la scomparsa: "Maiorana morti per i ricatti che il padre organizzava"

  • La nuova mafia a Palermo, ecco chi comanda: "Quindici mandamenti gestiti da 81 famiglie"

  • Spaccio alimentare, filiali chiuse a Palermo: "Stipendi in ritardo, famiglie nel dramma"

  • Assalto al reddito di cittadinanza: a Palermo boom di finti divorzi per scroccare il sussidio

  • Ripetitore sospetto vicino casa del presidente Mattarella, indaga la Procura

Torna su
PalermoToday è in caricamento