Presentazione di "Lezione di Greco, alla ricerca di una rotta per la politica italiana" di Corradino Mineo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sabato 19 dicembre alle ore 16,30 presso la Sala delle Conferenze della Gam – Galleria di Arte Moderna via Sant’Anna 21 Palermo, sarà presentato il nuovo libro di Corradino Mineo: “Lezione di Greco  - alla ricerca di una rotta per la politica italiana”. L’autore si confronterà con il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, risponderà alle domande e sarà sollecitato dalle riflessioni del Consigliere Comunale Antonella Monastra che svolgerà il ruolo di moderatrice dell’incontro.

Il titolo del libro è emblematico: l'autore si interroga su come la crisi greca possa segnare lo spartiacque per intraprendere un percorso di unità e coerenza all'interno della Sinistra Europea e al contempo rappresentare il volano per far ripartire una Nuova Europa, un modello innovativo più corrispondete ai processi socio-economici-culturali in atto nel continente e non solo.

In "Lezione di greco" dialogano, attraverso puntuali e intelligenti domande di Corradino Mineo, quattro Dirigenti Politici della Sinistra italiana, Cofferati, Cuperlo, Fassina e Tocci, personaggi provenienti dalla stessa storia ma che oggi si collocano e  si configurano in modo diverso: due di loro nel Partito Democratico convinti assertori che la forza delle idee di sinistra debba trovare spazio e vitalità all’interno del sistema partito, gli altri due sostenitori del principio che è necessario costruire un soggetto “altro” per ridare dignità ad un pensiero di sinistra, compromesso e mortificato dal nuovo corso intrapreso dalla politica renziana. Non mancano Idee e spunti su cui riflettere e argomentare, soprattutto per la ricchezza d’analisi e per una maturità di proposte politiche che  sorprende, nella misura in cui è raro trovare la medesima lucidità  e la profonda consapevolezza di quanto affermato e sostenuto.

Crisi greca ma anche Europa, Socialdemocrazia Europea, situazione politica interna, Mediterraneo, immigrazione e svolta storica di Papa Francesco, sono alcuni dei temi trattati attraverso cui prende forma un dialogo denso di spunti autorevoli e mai banali. "Quello che consegno al lettore -  afferma l'autore - sono appunti di lavoro. Di un lavoro, noi cinque ne siamo certi, che può e deve diventare impegno comune. Perciò serve uno sforzo di chiarezza, servono umiltà e capacità di ascoltare. Una discussione all'aperto, che coinvolga l’operaio e lo studente, l’insegnante e l’artigiano, il giovane precario e il pensionato. La democrazia octroyée, concessa da un sire illuminato e gestita al riparo da occhi indiscreti da una tecnocrazia che sola si pretende efficiente ed efficace, non è libera né feconda". 

Corradino Mineo è Senatore della Repubblica e attualmente iscritto al gruppo misto, tuttavia può essere definito un giornalista prestato alla politica. Laureato in filosofia, inizia la carriera giornalistica al Manifesto sotto la direzione di Pintor. Arriva in Rai chiamato da Sandro Curzi, e diviene poi direttore di Rainews24, che porta a essere il più seguito dei canali informativi italiani. Per lo stesso editore, Imprimatur, ha già pubblicato nel 2014 "Il caffè amaro".

Torna su
PalermoToday è in caricamento