"Comandavano" davanti a uffici e ospedale: multati 9 posteggiatori (palermitani)

I controlli sono stati effettuati nei luoghi di maggior affluenza cittadina, dal centro storico (zona piazza Indipendenza, piazza Sant’Oliva, via Pignatelli Aragona, piazza Castello, piazza Venezia), al parcheggio dell’ospedale Ingrassia

I carabinieri dichiarano guerra ai posteggiatori abusivi. Sono nove le persone multate (si tratta delle prime sanzioni dell'anno), tutti palermitani, di età compresa tra i 27 e i 70 anni, che svolgevano tranquillamente la loro attività a poca distanza da ospedali ed uffici pubblici.

In azione i carabinieri delle compagnie di piazza Verdi e San Lorenzo che hanno effettuato un servizio di controllo del territorio per il contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi. Nel totale sono state comminate sanzioni amministrative per settemila euro, in base a quanto dispone l'articolo 7 comma 15 bis del codice della strada (che punisce chiunque ponga in essere l’attività di parcheggiatore abusivo con la multa che va da 700 a 1.750 euro).

"I controlli - spiegano i carabinieri - sono stati effettuati nei luoghi di maggior affluenza cittadina, dal centro storico (zona piazza Indipendenza, piazza Sant’Oliva, via Pignatelli Aragona, piazza Castello, piazza Venezia), al parcheggio dell’ospedale Ingrassia. Tre dei trasgressori sono stati anche denunciati perché trovati a svolgere abusivamente l’attività di posteggiatore nonostante fossero già stati sanzionati per la stessa violazione con provvedimento definitivo. Due di loro sono stati denunciati anche per aver violato il Daspo urbano, già inflitto nei loro confronti per la durata di sei mesi. Infine è stato notificato anche un ordine di allontanamento a sette dei trasgressori".

Un rigraziamento ai carabinieri arriva dal sindaco Leoluca Orlando, che aggiunge: "Speriamo che l'inasprimento delle pene proposto dall'amministrazione comunale porti a scoraggiare sempre più questo fenomeno mafioso di pizzo di strada. Nel ringraziare le forze dell'ordine sempre impegnate su questo fronte, mi auguro che siano i cittadini a rifiutare in massa questa vessazione, costringendo i 'guardamacchine' ad abbandonare la strada".

Potrebbe interessarti

  • Meduse nelle coste palermitane e il falso mito della pipì: tutti i (veri) rimedi anti ustione

  • Magnesio, toccasana per la salute e non solo: perché i palermitani dovrebbero prenderlo

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

I più letti della settimana

  • Omicidio a Carini, uccide la compagna e si barrica dentro un negozio

  • Tramonta il sogno cinese, crolla l'impero Z&H: sequestrati 7 centri commerciali

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Incidente in via Leonardo da Vinci, 28enne in scooter investito dal tram

  • Due dj, bar e duecento persone in pista: sequestrata discoteca abusiva a Mondello

  • Fiamme in una casa di via Altarello, nell’incendio morto un anziano

Torna su
PalermoToday è in caricamento