Poliziotti senza contratto scendono in strada: "No all'elemosina del governo"

Volantinaggio in Prefettura per il mancato rinnovo del contratto: "Sei euro di aumento in busta paga, chiediamo che ci restituiscano piena dignità"

Mobilitazione anche a Palermo dei poliziotti per chiedere il rinnovo del contratto di lavoro. Un volantinaggio organizzato dal Silp per la Cgil. dalla Cgil Palermo e dalla Funzione Pubblica Cgil Palermo si è svolto ieri davanti alla Prefettura. “Chiediamo attenzione per  gli  operatori e le operatrici del  settore e risorse per rendere efficiente  l'amministrazione ai fini di un modello di sicurezza basato sulla prevenzione – dichiara Pietro Colapietro, segretario nazionale Silp Cgil, presente al sit-in davanti alla sede della Prefettura in via Cavour -. Che si passi dalla parole ai fatti. Questo è un mondo in cui le chiacchiere sono tante, molti indossano le nostre divise in modo inappropriato. Ognuno faccia il suo e l'esecutivo è chiamato di fronte alle sue responsabilità. Ci sono inaccettabili ritardi,  il contratto è scaduto ormai da 4 mesi e non ci convocano. E' il tempo dei fatti e la categoria continuerà la mobilitazione”. 

Un presidio in contemporanea a quello svolto nelle altre prefetture d'Italia per protestare contro le promesse non mantenute dal governo del “cambia-niente” e il mancato rinnovo del contratto, che ha prodotto per automatismo 6 euro lordi a testa di 'aumento'. "Solo il rinnovo del contratto può restituire agli operatori di polizia piena dignità - aggiungono Michele D'Anna, segretario provinciale Silp Cgil Palermo  e Calogero Guzzetta, segretario Cgil Palermo –. I poliziotti non ci stanno a essere prigionieri di un uso propagandistico della sicurezza per fini elettorali, soprattutto in una città come Palermo. Il lavoro prezioso che viene svolto quotidianamente a tutela dei cittadini e delle istituzioni merita di essere valorizzato nelle condizioni di vita, di lavoro e nel riconoscimento economico". 

Nel volantino distribuito i poliziotti spiegano che il contratto di lavoro, per quel che attiene alla parte economica, è scaduto da ormai quattro mesi e che "la coda contrattuale e la parte normativa relative al vecchio accordo non interessano evidentemente al governo che, ancora, non ci convoca”. Cgil, Silp e Fp denunciano “l'inerzia e il paradosso inaccettabili che mortificano le lavoratrici e i lavoratori della Polizia di Stato e della Polizia penitenziaria, che ad aprile dovranno accontentarsi degli spiccioli relativi alla vacanza contrattuale". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • è stato sempre così. solo Berlusconi aveva aumentato gli stipendi , e di parecchio...

    • ...credo che non sia esattamente così, anzi proprio il contrario, promise moltissimo in campagna elettorale e disattese spudoratamente tutto. Fece di più, trasferì alla Napoleone maniera, le risorse di riordino delle carriere delle Forze Armate ad altre esigenze politiche provocando la rabbia di molto addetti ai lavoro. Non ricordi bene

  • Pensate ai pensionati che aumentano ancora di meno.

  • I poliziotti non ci stanno ad essere prigionieri di un uso propagandistico della sicurezza, ma si devono rassegnare. Questa è e sarà la minestra, fintanto che il cialtrone che fa il ministro dell' interno rimarrà in modalità "campagna elettorale costante". Una situazione che è destinata a durare

    • Non mi pare che i suoi predecessori abbiano fatto molto meglio...

    • Avatar anonimo di ilTafano
      ilTafano

      Mi citi un nome che sia degno di fare il ministro. Uno solo, un solo nome di qualunque schieramento.

    • ...trovi che altri che lo hanno preceduto abbiano fatto meglio? Sarebbe opportuno che questi sei euro di aumento venissero dati in beneficenza o restituiti al mittente con un versamento direttamente al ministro dell'impiego pubblico

Notizie di oggi

  • Politica

    Ecoambiente dal primo giugno lascia Bellolampo: tutti i servizi passano alla Rap

  • Cronaca

    Anello ferroviario, ultimatum di Rfi a Tecnis: "Un mese di tempo per riprendere i lavori"

  • Cronaca

    Bagheria, medico del pronto soccorso denuncia: "Aggredito dal padre di una paziente"

  • Cronaca

    Tenta furto in un supermercato in via Messina Marine: banda del buco in arresto

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Travolto da una moto in via Notarbartolo: il cuore si ferma, salvato da due passanti

  • La droga "calabrese" venduta a Palermo, i nomi degli arrestati

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

  • "Paga o ti faccio chiudere il cantiere": ma lui si ribella e fa arrestare uno dei Graviano

Torna su
PalermoToday è in caricamento