La polizia incontra i ragazzi ospiti delle case famiglia per "Conoscersi con un sorriso"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La polizia ha organizzato la manifestazione “Conoscersi con un Sorriso”, giunta alla sua terza edizione. L’evento è servito a ospitare bambini provenienti da alcune case famiglia provenienti da Palermo e provincia con l’auspicio di poterli distrarre dalla situazione di disagio in cui vivono quotidianamente.

Le strutture coinvolte dall’iniziativa sono: Cabam, Il Futuro delle Mamme, Casa delle Meraviglie, Santa Maria della Visitazione, Tartaruga 1, Tartaruga 2, Casa Salvatore, L’Abbraccio, Levante, Panta rei, Gesù Bambino.

Come lo scorso anno, si sono resi promotori e organizzatori dell’iniziativa gli operatori di polizia dell’XI Reparto Mobile, che hanno provveduto al finanziamento della stessa con una raccolta volontaria. Le diverse case famiglia, che ospitano ragazzi di età compresa tra i 2 e i 15 anni, hanno manifestato grande entusiasmo e voglia di replicare l’iniziativa, rinnovando totale disponibilità e collaborazione. Nelle precedenti edizioni è stato, infatti, riscontrato che l’approccio con gli operatori e i luoghi della polizia palermitana ha sortito effetti positivi fra i ragazzi riaccendendo quel sentimento di fiducia nelle istituzioni in altri contesti sopito. Lo svolgimento della manifestazione ha consentito ai ragazzi di conoscere le attività del reparto e il materiale in dotazione, anche attraverso la distribuzione di gadget e presenti. I bambini sono giunti alla Caserma "Lungaro" a bordo di pullman della polizia, sono stati accolti dagli agenti che hanno mostrato loro i locali ed i veicoli in dotazione; a seguire un momento di intrattenimento al termine del quale, alla presenza di Babbo Natale sono stati consegnati doni giocattolo. Il tutto è culminato con un piccolo rinfresco ed i saluti di commiato.

Torna su
PalermoToday è in caricamento