L'ex boss di Cerda è libero e scrive su Facebook ai figli: "Vi amo più della mia vita"

Pino Rizzo, dopo 17 anni di carcere per associazione mafiosa, vive adesso a Campofelice di Roccella. I figli, che hanno condiviso la scelta della madre di collaborare con lo Stato, hanno cambiato vita e nome. A loro dai social network si rivolge l'ex luogotenente di Nino Giuffrè

La foto del profilo Facebook di Pino Rizzo

Un passato da luogotenente di Nino Giuffrè e, adesso, un presente da uomo libero. Pino Rizzo, 51enne ex capomafia di Cerda, non si è mai pentito. Ha trascorso 17 anni in prigione, dove ha scontato una condanna per associazione mafiosa. Oggi vive con una donna a Campofelice di Roccella ed ha aperto pure un profilo su Facebook, dal quale lo scorso 19 marzo (in occasione della festa del papà) ha lanciato una dichiarazione d’amore ai suoi tre figli: "Tantissimi auguri a tutti i Giuseppe, a uno in particolare, e tutti i papà, me compreso che papà lo sono per tre volte. Vi amo più della mia stessa vita".

Un tentativo di "riconquistare" i figli, che hanno cambiato vita e nome perché hanno condiviso la scelta della madre, Carmela Iuculano, di diventare collaboratrice di giustizia. I figli dell'ex boss mafioso - scrive sul Giornale di Sicilia Giuseppe Spallino, che ha ricostruito la storia familiare e mafiosa di Rizzo - avevano cercato più volte di convincerlo ad ammettere le sue colpe e a collaborare con la giustizia, seguendo la strada intrapresa dalla madre. Netto il rifiuto dell'uomo: "Non è possibile, papà è nato per fare questo, vi dovete rassegnare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E la stessa moglie di Rizzo, durante un processo, ha raccontato di averlo supplicato più volte: "Gli avevo proposto di lasciare la Sicilia, di cambiare vita, ma lui diceva che non poteva, che aveva paura di essere ammazzato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

Torna su
PalermoToday è in caricamento