Botte e minacce alla moglie, palermitano arrestato a Tivoli

L'uomo, trentacinquenne, è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti. La vittima, una romena di 40 anni, ha raccontato ai militari di essere stata picchiata dal marito. In passato lo stesso trattamento sarebbe stato riservato anche ad altri membri della famiglia

Botte e minacce alla moglie. Siamo a Tivoli, Comune della provincia nord est di Roma, dove i carabinieri hanno arrestato, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, un palermitano 35enne. Ieri mattina, dopo un ricevuto una telefonata al 112, i militari sono intervenuti nell'abitazione dove la coppia vive, in strada degli Orti. Quando sono arrivati il 35enne stava urlando parole violente e offese contro la donna, una romena di 40 anni. 

Dopo aver calmato gli animi, i carabinieri hanno ascoltato la testimonianza della 40enne che ha riferito di essere stata picchiata e minacciata dal marito e che già in passato si erano verificate condotte violente, anche nei confronti di altri membri della famiglia. Dopo la denuncia della vittima, l'uomo è stato arrestato e portato in carcere a Rebibbia, come disposto dal giudice.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento