"No al razzismo e all'intolleranza", in piazza Verdi fiaccole e striscioni per Emmanuel

Semplici cittadini e rappresentanti delle istituzioni hanno voluto ricordare Emmanuel Chidi, il richiedente asilo nigeriano di 36 anni ucciso a sprangate a Fermo

Foto Twitter

Cittadini e rappresentanti delle istituzioni si sono riuniti in piazza Verdi per ricordare Emmanuel Chidi Namdi, il richiedente asilo nigeriano di 36 anni ucciso a sprangate a Fermo. La manifestazione "Una candela per Emmanuel. #NoRacism" è promossa dalla Consulta delle culture del Comune con Cisl e l'Anolf, l'associazione cislina "Oltre le frontiere"

"Basta all'intolleranza, basta alimentare paure per raccogliere consenso, basta ferite alla dignita' delle persone. Si' alla solidarieta', all'accoglienza, all'integrazione nella legalita'", sono le frasi chiave della manifestazione. Molte adesioni sono arrivate tramite la pagina Facebook da singoli, gruppi, sindacati e partiti di varia estrazione. Per Mimmo Milazzo, segretario della Cisl Sicilia, "il razzismo in tutte le sue forme, il pregiudizio nei confronti di chi appare diverso, il rifiuto dell'altro che si traduce in intolleranza e violenza, sono una vergogna indegna di un paese civile".

"Siamo sempre più preoccupati per gli episodi di intolleranza razziale che sono aumentati nella nostra città - dice la Cgil Palermo - Ricordiamo lo scorso aprile l'aggressione in via Fiume contro Yusupha Susso, 21 anni, del Gambia, ferito alla testa da un colpo di pistola, che ha rischiato di morire. Tutti siamo chiamati a esser vigili, responsabili, a far sì che questi episodi non si ripetano".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento