Piazza Pagliarelli invasa dai cassonetti

"Ce ne sono ben 9, perfino davanti alla fermata del bus in barba al Codice della Strada"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Piazza Pagliarelli, al centro dell'omonimo quartiere, invasa da ben nove cassonetti, perfino dinanzi alla fermata del bus. Per anni nessuno ha mai segnalato la stranezza, nè l'Amia (ora Rap), nè l'Amat, nè la Polizia Municipale, con buona pace della Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada avviata dal Comune di Palermo dal sottotitolo "Un ripasso al Codice della Strada e…".

Non vorremmo che si arrivasse al paradosso che l'azienda municipale Amat segnali alla Polizia Municipale che l'azienda municipale Rap viola l'art.158 comma 2 del Codice della Strada e pertanto chiediamo che la Rap intervenga urgentemente, innanzitutto eliminando quell'inutile e isolato cassonetto della raccolta plastica (non è utilizzato!) e dimezzando i cassonetti dell'indifferenziata la cui eccessiva presenza è oltretutto ingiustificata per la densità abitativa del luogo. Per di più, ad appena 20 metri vi sono altri 2 cassonetti, e poco più in là altri 4.

Insomma, in neanche 100 metri vi sono 12 cassonetti dell'indifferenziata, 1 contenitore per la raccolta dell'olio esausto, 1 per gli indumenti usati, 2 della plastica, 1 per il cartone, 1 per il vetro. Ben 18 cassonetti in uno spazio stretto e frequentatissimo, tutti rigorosamente in violazione anche dell'art. 25 comma 3 e 6 del CdS che prevede per essi spazi segnalati con una striscia gialla continua di larghezza di 12 centimetri.

Torna su
PalermoToday è in caricamento