"Valori fuori norma nell'acqua", interrotta l'erogazione per 12 utenze in piazza Niscemi

L'Amap sta garantendo ai residenti la fornitura idrica tramite autobotti. "I forti prelievi dalla rete - fa sapere la società - hanno provocato un leggero calo della pressione, che a sua volta ha determinato una riduzione dell'effetto del cloro". Operai al lavoro sulla condotta

Erogazione idrica interrotta per 12 utenze di piazza Niscemi. L'Amap ha stoppato ieri la distribuzione dopo aver rilevato "valori fuori norma" nell'acqua. Ai cittadini interessati è stato garantito un servizio di fornitura gratuita dell'acqua tramite autobotti, gestito direttamente dall'azienda.

Ma cosa è successo nella condotta che fornisce l'acqua ai residenti di piazza Niscemi? "I forti prelievi di acqua dalla rete - fa sapere l'Amap - hanno provocato un leggero calo della pressione, che a sua volta ha determinato una riduzione dell'effetto disinfettante del cloro". Nell'acqua infatti sono stati rilevati dei batteri e l'Amap ha subito interrotto l'erogazione idrica per poter ispezionare la condotta. "Una squadra di operai è al lavoro per riparare la condotta, successivamente verrà effettuato sia il lavaggio sia la disinfettazione. Dopodiché verranno fatti nuovi campionamenti dell'acqua" spiega l'azienda acquedotto, assicurando che il "problema è circoscritto solo alle 12 utenze di piazza Niscemi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A partire da quando verranno acquisiti i campioni d'acqua serviranno non meno di dodici ore per avere i risultati dai laboratori. "Se tutto è nella norma - sottolineano dall'ex municipalizzata - riapriremo le prese per le utenze di piazza Niscemi". Che per il momento potranno attingere acqua da cisterne e serbatoi familiari riforniti dalle autobotti dell'Amap. Pur sempre un disagio in questa fase di emergenza causata dal Coronavirus. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Sanità palermitana in lutto, è morto il cardiologo Giuseppe Andolina

  • Bertolaso in Sicilia in barca, Fava: "Per lui la quarantena non vale?"

Torna su
PalermoToday è in caricamento