Pestato nel traffico in piazza Nascè, sabato sera da incubo per un consigliere

Un banale diverbio tra automobilisti ha dato il via a un'aggressione in piena regola. Il racconto della vittima, il consigliere della quinta circoscrizione Giovanni Tarantino: "Nessuno si è preoccupato, questo è più doloroso delle ferite"

Giovanni Tarantino, foto Facebook

Un banale diverbio tra automobilisti diventa l'inizio di un incubo, di un pestaggio in piena regola nell'indifferenza generale. E' la storia di un sabato sera nella centralissima piazza Nascè. A raccontarla è Giovanni Tarantino, consigliere della quinta circoscrizione: "Ieri, intorno a mezzanotte, mentre stavo tornando a casa, sono rimasto imbottigliato nel traffico nei pressi di piazza Nascè. Fermo nel traffico, ho leggermente sfiorato una macchina che mi stava davanti. E' stato un attimo e il tizio alla guida dell'auto che avevo sfiorato ha aperto la mia macchina e ha iniziato a picchiarmi, colpendomi con pugni in faccia". 

Una "punizione" avvenuta in pochi attimi. La strada era affollata, come sempre il sabato sera, eppure nessuno sembra avere visto nulla. "Non ho reagito - prosegue Tarantino - sono riuscito soltanto a malapena a chiudere lo sportello e a infilarmi nella corsia d'emergenza e, fra l'indifferenza generale di decine di automobilisti e passanti che hanno assistito alla scena, infine sono riuscito a scappare con la macchina. Purtroppo i traumi sono stati così forti che, oltre alla perdita di sangue, sono svenuto per qualche minuto dopo la fuga".

I medici del pronto soccorso hanno riscontrato "una frattura scomposta delle ossa nasali e un versamento di sangue". "Sporgerò denuncia per l'accaduto - conclude Tarantino - ma quello che più mi fa male non sono i pugni, non sono le ossa rotte, non è l'occhio tumefatto, quello che più mi fa male è che nessuno si sia preoccupato neanche per un attimo di quello che stava accadendo".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Avatar anonimo di SARIN
    SARIN

    Caro consigliere,la violenza è una cosa brutta, e tu che fai politica ne sai qualcosa. La politica è la madre di tutte le violenze e come tale ha voluto devolverti parte della violenza che ti spetta in quanto politico wanna be... Spero che mamma politica ti ripagherà sempre in proporzione ai grandi contributi che darai alla società "civile". PS qualcuno diceva che per distruggere le mafie basta seguire la via dei soldi... Nel nostro paese basterebbe semplicemente sparare a caso sui politici a qualunque livello, comperso te caro assessore filantropo.

  • Caro assessore, questa è la Palermo che il nostro comune vuole. Strade senza vigili, movida e quindi traffico congestionato, gente ubriaca o piena di droga , ecc.ecc. dopo le ventidue il centro storico è allo sbando, chi non vuole incappare in tutto questo, se ne sta a casa.

  • Il canazzo palermitano di borgata aspetta sempre il momento propizio x ergersi a uomo forte e virile in mezzo alla folla...poi fattosi riconoscere per la sua forza rientra soddisfatto nell' auto modificata con marmittone e stereo bombato con musica di borgata da premio mtv awards"ballaro'"...dai retta a me amico ..esci tra lunedi e mercol in qualche locale periferico...si sta piu tranquilli

  • Perché scappare? Come mai non ha subito chiamato la polizia? Purtroppo questo è un fatto gravissimo. Speriamo venga preso questo animale; auguri di pronta guarigione.

  • Avatar di fox
    fox

    Caro Giovanni Tarantino , ho letto il tuo racconto su quanto accaduto e mi dispiace tanto. Ma la domanda è: ma tu in questi posti cosa ci vai a fare? non lo sai che è pieno di cannavazzi, abusivismo ecc? Io quando abitavo a Palermo nemmeno dalla strada ci passavo da questi posti, vicoli vicoletti piazze e piazzette. Mi dispiace per gli imprenditori del settore, ma la realtà è questa, "nessuno non si sia preoccupato neanche per un attimo di quello che stava accadendo" non perché non ti ha visto ma perché gli scoccia avere a che fare con questi delinquenti che provengono da tutte le parti e, se vai a leggere gli articoli (approfondimenti) sempre su Palermotoday di qualche mese o anno fa ti accorgi che a prenderle in quei posti sono anche le donne. Per la serie "non guardiamo in faccia a nessuno". "A cu pigghio pigghio". Lo vuoi sapere Giovanni quando tutto questo scempio finirà? Quando ci scappa il morto e a prenderle sul serio è uno di questi. Comunque se ti ha colpito in faccia con un pugno e ti ha colpito bene a quanto vedo sarà un aspirante palestrato. Per precauzioni gira tutte le palestre di Palermo e vedi che lo incocci facile. Buona fortuna e grazie sempre a Palermotoday

  • Sei sorpreso da cosa... Allora non conosci per niente questa città. Ti saresti dovuto sorprendere se fosse intervenuto qualcuno...

Notizie di oggi

  • life

    La differenziata si fa anche tra gli ombrelloni: riparte il servizio in spiaggia a Mondello

  • Cronaca

    Il Concerto di Radio Italia cambia la viabilità: Foro Italico chiuso al traffico

  • Cronaca

    Villabate, non si ferma al posto di blocco e investe un poliziotto: arrestato

  • Cronaca

    Carini, le ruspe tornano in azione: dopo 40 anni demolito un ecomostro  

I più letti della settimana

  • L'idea rivoluzionaria del Bar Garibaldi: "Prendi un cocktail, ti regaliamo una canna"

  • Morto dopo l'impatto con una volante, poliziotto indagato per omicidio stradale

  • "Siamo brutti e cattivi, non abbiamo diritti... revocatemi la cittadinanza": lo sfogo di Lucia Riina

  • Rubano 84 creme solari al supermercato, arrestati tre palermitani

  • Incidente in viale Regione, supera la ringhiera e viene travolto dal tram

  • Trabia, accoltellato dalla moglie dopo una lite: è gravissimo

Torna su
PalermoToday è in caricamento