Volontari del Wwf in piazza per dire "Stop" ai pesticidi

Gli attivisti si sono ritrovati al Politeama, ma anche sul lungomare di Aspra e a Ficuzza, per "sensibilizzare i ministeri competenti sull'indiscriminato uso dei pesticidi, che sta distruggendo la biodiversità"

Il Flash mob al Politeama

Anche a Palermo, come in altre trenta città italiane, ieri i volontari del Wwf sono scesi in piazza per dire "no" all'uso dei pesticidi. Con tre flash mob - al Politeama, sul lungomare di Aspra e a Ficuzza - hanno voluto "sensibilizzare i ministeri competenti sull'indiscriminato uso dei pesticidi, che sta distruggendo la biodiversità in grandi parti del pianeta, compromettendo il futuro della vita sulla terra".

Gli ambientalisti hanno inviato un appello simbolico ai tre M,inistri (Gian Marco Centinaio, Sergio Costa e Giulia Grillo) e al presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, per chiedere" che il nuovo Piano di Azione Nazionale sui pesticidi garantisca una maggiore tutela della salute di consumatori e agricoltori ed una adeguata salvaguardia della biodiversità, in particolare nei siti Natura 2000 e nelle altre aree naturali protette, promuovendo l’agricoltura biologica come modello di agricoltura più sostenibile proprio perché esclude l’utilizzo di qualsiasi sostanza chimica di sintesi, tossica e nociva".

Per l’evento, promosso dal Wwf Italia in collaborazione con Federbio e la Coalizione #StopGlifosato, decine di persone si sono ritrovate in luoghi simbolici di numerose città e campagne per comporre la frase “Stop Pesticidi”, scattare una fotografia e inviarla con un’azione coordinata sui social network (Twitter, Facebook e Istagram) ai decisori politici.

"Con questo evento - si legge in una nota - il Wwf Italia, ha voluto attirare l’attenzione sulla revisione del Piano di Azione Nazionale (Pan) sui pesticidi, scaduto lo scorso 12 febbraio, e ancora in corso di aggiornamento da parte dei tre Ministeri competenti. Il prossimo 17 aprile si riunirà il Comitato tecnico scientifico per l’esame finale della nuova versione del Pan pesticidi, che entro la fine di questo mese dovrebbe essere sottoposta a consultazione pubblica. Le Regioni, le associazioni, i comitati, gli ordini professioni, le associazioni di categoria, ma anche singoli cittadini, avranno 60 giorni di tempo per presentare le loro osservazioni e proposte di emendamenti al Piano".
 

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Parrucche e trucco per chi affronta la chemio, La Maddalena inaugura "La stanza del sorriso"

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Menopausa, quali sono i rimedi naturali che le signore palermitane dovrebbero seguire

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Tragedia all'Orfeo, muore nel cinema a luci rosse mentre vede film porno

  • Incidente tra Isola e Capaci, auto "salta" il guardrail e invade la carreggiata opposta

  • Clamoroso: il Palermo non è riuscito a iscriversi al campionato di serie B

  • Incendio sulla Palermo-Sciacca, pullman dell'Ast divorato dalle fiamme

Torna su
PalermoToday è in caricamento