Piantagione in un terreno alla periferia di Roma, arrestato trentenne del Palermitano

In manette un giovane per il reato di coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente. I carabinieri della sezione Radiomobile della compagnia di Tivoli hanno sequestrato nove piante e oltre 2,5 chili di cannabis

(foto archivio)

Stava ripulendo le foglie della sua marijuana piantata in un terreno quando è sbucata dal nulla una pattuglia della sezione Radiomobile della compagnia di Tivoli. I carabinieri hanno arrestato un trentenne della provincia di Palermo con le accuse di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti.

Dopo la scoperta i militari hanno fatto un giro nel terreno che si trova tra i quartieri periferici Salone e Case Rosse. Al termine dei controlli i carabinieri hanno trovato nove piante di altezze comprese fra i 160 e 190 centimetri e un peso complessivo di quasi due chili e mezzo.

La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire 50 grammi di marijuana e il materiale utile per il confezionamento delle dosi. Le piante e lo stupefacenti sono stati sequestrati per le analisi mentre il trentenne è stato portato in caserma in attesa del giudizio per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • Incassa il reddito di cittadinanza ma lavora (in nero) in un panificio, denunciato

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Giovane mamma muore durante il sonno, Termini Imerese sotto shock

Torna su
PalermoToday è in caricamento