Piano Battaglia, arriva l'Anas: maxi intervento per liberare le strade provinciali dalla neve

Le squadre sono entrate in azione con i mezzi spazzaneve su richiesta della Protezione civile regionale per ripristinare la percorribilità

Squadre Anas liberano le strade dalla neve

Maxi intervento targato Anas in queste ore sulle strade provinciali attorno a Piano Battaglia. Su richiesta della Protezione Civile Regionale, le squadre dell'ente nazionale sono intervenute a più riprese per liberare le strade dalla neve, ripristinando così la percorribilità. 

L'Anas è entrata in azione con propri uomini e mezzi. Le squadre hanno operato sulle strade provinciali 54 e 119 con "mezzi spazzaneve muniti di vomero e retrostante spargisale". Un primo intervento si è concluso nella tarda serata di ieri e ha consentito la transitabilità in sicurezza senza particolari disagi per la circolazione nella zona.

Ma a seguito delle abbondanti nevicate tra la notte scorsa e questa mattina, la Protezione Civile Regionale ha chiesto nuovamente l’intervento dell’ Anas per liberare dalla neve le strade. Le squadre di Anas hanno operato, tra Piano Battaglia e Collesano sui tratti innevati delle strade provinciali 54 e 119, con cinque uomini. Il secondo intervento si è concluso nel pomeriggio ed è durato circa 4 ore consentendo la possibilità di usufruire, nella giornata di domani, degli impianti sciistici della zona.

"Anas, società del Gruppo FS Italiane - si legge nella nota - raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento