In pista con il gatto delle nevi, Piano Battaglia fa boom: "Impianti sciistici pieni"

Venti pullman, circa 500 auto, 25 camper per un totale di circa 2.500 persone. Orlando dopo il via ufficiale: "Abbiamo registrato una grande affluenza in questa prima domenica di operatività". Interventi della guardia medica

Il gatto delle nevi a Piano Battaglia

"Abbiamo registrato una grande affluenza in questa prima domenica di operatività degli impianti di Piano Battaglia". Sono le parole di Leoluca Orlando, sindaco della Città Metropolitana. L’affluenza parla di 20 pullman, circa 500 auto, 25 camper per un totale di circa 2.500 persone. "Ancora una volta abbiamo avuto conferma della professionalità e dell’impegno umano e civico della Protezione Civile della Città Metropolitana di Palermo - ha detto Orlando - che costituisce garanzia di efficienza e di sicurezza".  

L'impianto di risalita sabato ha registrato 500 utenti e ieri circa 350.  La Protezione civile per le prime giornate di afflusso turistico ha attivato appieno il Piano Neve che proprio Leoluca Orlando ha approvato in novembre. Due gli interventi della guardia medica: il soccorso è stato espletato con il gatto delle nevi della Protezione civile e l'unità soccorso alpino. 

In vista del grande afflusso di gente venerdì scorso si è riunito il Nucleo ​I​nterforze costituito dai due sindaci dei Comuni di Isnello e Petralia Sottana, con la partecipazione del presidente dell'Ente Parco delle Madonie. Sono intervenuti i carabinieri di Petralia Sottana e di Isnello, la polizia stradale di Buonfornello, il corpo forestale della Regione Siciliana, la guardia di finanza, i vigili urbani di Petralia Sottana, la polizia provinciale, con il coordinamento della Protezione civile metropolitana che ha garantito la sicurezza della viabilità tramite il proprio servizio spalaneve. Infatti già dalla settimana scorsa gli operatori di protezione civile addetti allo sgombero neve hanno lavorato anche fino a tarda sera sui parcheggi e sulla viabilità della strada provinciale 54.  I controlli serrati che si sono organizzati ai cancelli di accesso al comprensorio, hanno inizio già agli svincoli di Tremonzelli, Irosa e bivio Mongerrati. 

Così il presidente Ente Parco Madonie Salvatore Caltagirone: “Sono particolarmente felice di constatare che tutto sia andato per il meglio. D'altra parte quando gli uomini che hanno responsabilità credono nell'organizzazione e sono dotati di buon senso, elementi questi che ho avuto modo di apprezzare nel corso dell'incontro operativo di venerdì,  il risultato, salvo eventi imprevedibili, non può non essere soddisfacente”.  Lapidario il commento dei sindaci di Petralia Sottana - Leonardo Iuri Neglia - e di Isnello Marcello Catanzaro:  “Grazie a tutte le forze e gli uomini in campo e grazie al prezioso lavoro  di coordinamento della protezione civile della città metropolitana”. Infine il presidente del gestore impianti di risalita Antonio Catalano:  “I miei complimenti al personale. Mai Piano Battaglia con strade così larghe dopo la bufera dei giorni scorsi. E complimenti anche al coordinamento.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Stress? Rabbia? Arriva a Palermo la Rage Room, la stanza dove puoi spaccare tutto

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento