"Piano Battaglia, spalaneve e mezzi guasti: le Madonie vanno in tilt"

Segnalati rallentamenti e code alla circolazione. Deputata del Movimento 5 Stelle chiede audizione all'Ars su disagi: "Risolvere i problemi e dare il via alla stagione sciistica"

Spalaneve e mezzi guasti e le Madonie vanno in tilt, con code, rallentamenti alla circolazione a Piano Battaglia  e disagi per gli automobilisti, operatori turistici e i gitanti in cerca di svago e relax. E ancora impianti fermi con la stagione sciistica  alle porte. Così per individuare una soluzione, dopo il caos dello scorso weekend, la deputata regionale del M5S Roberta Schillaci ha depositato una richiesta di audizione congiunta delle commissioni parlamentari Turismo e Ambiente dell'Ars.

"Occorre individuare soluzioni idonee a non compromettere la stagione sciistica - afferma Schillaci - e risolvere inadempimenti e disagi e predisporre una adeguata informazione e sensibilizzazione degli utenti ancora disposti a farsi trovare con gli adeguati dispositivi di sicurezza delle automobili. Per questo ho deciso di chiedere un' audizione a palazzo dei Normanni con i rappresentanti con gli assessori alle Infrastrutturee al Turismo, i rappresentanti della società Piano Battaglia srl,  dell'associazione Amici di Piano Battaglia, della Protezione civile, dell' Anas, i sindaci delle Madonie, i soci del club Parco delle Madonie e il commissario straordinario del Libero Consorzio di Palermo". "Abbiamo il dovere di agire presto, bene e subito - dice ancora - a tutela degli operatori economici delle Madonie e della sicurezza dei cittadini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

Torna su
PalermoToday è in caricamento