Giovani migranti picchiati mentre aspettano l'autobus: individuati gli aggressori

Le vittime avevano partecipato ad una festa organizzata in un lido sulla spiaggia di Trappeto. L'aggressione era avvenuta nella notte di Ferragosto

Sono stati individuati almeno tre giovani che hanno preso parte all'aggressione ai danni di cinque migranti minorenni (quattro gambiani e un ivoriano) che erano ospitati nel centro di accoglienza Mediterranea di Partinico. Le vittime avevano partecipato ad una festa organizzata in un lido sulla spiaggia di Trappeto. L'aggressione era avvenuta nella notte di Ferragosto. I giovani migranti si erano fermati lungo la strada in attesa che l'educatrice della struttura passasse a riprenderli con il pulmino. Poi sono stati avvicinati da un gruppo di giovani partinicesi che li hanno insultati e poi picchiati.

Alcuni testimoni hanno raccontato agli investigatori che i migranti hanno tentato di fermare gli aggressori dicendo loro: "Siamo giovani come voi e siamo qui per divertirci"; ma più tentavano di riportarli alla calma e più prendevano botte. Gli inquirenti stanno valutando la posizione dei presunti aggressori appena individuati per accertare tra l'altro la sussistenza dell'aggravante dell'odio razziale.

Solo il mese scorso un senegalese di 19 anni era stato brutalmente picchiato mentre si trovava davanti a un bar, a Partinico. Il suo "torto", per gli aggressori, quello di avere la pelle scura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Mercatini, spiagge e pulizia delle strade: ecco il lavoro per i percettori del reddito di cittadinanza

Torna su
PalermoToday è in caricamento