Palermo è Unesco, tre giorni di festa: Mattarella scopre la targa a Palazzo Reale

Arriva il riconoscimento ufficiale. Il presidente della Repubblica svelerà una delle 99 targhe che segneranno il percorso arabo-normanno. I luoghi del circuito aperti fino a sera. Si inizia con Moni Ovadia allo Spasimo. Orlando: "Volano per economia e turismo"

La targa Unesco

Palermo inaugura il percorso Arabo Normanno, inscritto nella World Heritage List dell'Unesco, e punta tutto su cultura e turismo. Al via tre giorni di eventi che vedranno protagoniste le bellezze del capoluogo, di Cefalù e di Monreale. Si parte stasera con uno spettacolo di Moni Ovadia, nel complesso monumentale dello Spasimo, che racconterà l'anima multiculturale di Palermo e si va avanti fino a domenica. Venerdì la cerimonia ufficiale in occasione della quale il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, scoprirà una targa al Palazzo Reale.

Soddisfatto di questo importante risultato, raggiunto "grazie all'opporto di tutte le istituzioni" il direttore della Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia, Aurelio Angelini.  "Spero - ha aggiunto - che questo patrimonio diventi l'elemento intorno a cui costruire una nuova economia per la Sicilia. Abbiamo una crescita del turismo che non è una bolla e stiamo già lavorando per il 2017". L'anno prossimo verrà realizzata una mostra le cui opere esposte verranno selezionate attravero un contest già lanciato online: chi vuole può inviare attraverso il sito della fondazione foto, video e dipinti sulla Palermo arabo - normanna, le migliori 50 verranno esposte e sono previsti anche dei premi simbolici per chi si piazzerà in cima alla classifica.

presentazione percorso Arabo normanno (7)-2"Per ottenere questo riconoscimento Unesco abbiamo dovuto fare delle scelte importanti in tema di mobilità - afferma il sindaco Leoluca Orlando -. Palermo sta migliorando, sta diventando una città normale. Poi ci sono i selvaggi ed i violenti ma la magistratura è stata informata e sta indagando". Il primo cittadino ha colto l'occasione per ribadire che l'amministrazione non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro sulla Zona a traffico limitato, contro la quale ieri sono scesi in piazza commercianti e residenti del centro storico. Al contrario, per Orlando, un'economia centrata sul turismo deve avere al centro i pedoni.

Il percorso arabo-normanno -  Comprende sette monumenti cittadini: il Palazzo Reale e la Cappella palatina, la cattedrale, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti, la chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio, il palazzo della Zisa, la chiesa di san Cataldo. A questi si aggiungono la cattedrale di Cefalù e il duomo di Monreale. Saranno 99 in tutto le targhe disposte in giro per la città che aiuteranno i turisti a trovare i luoghi del percorso Unesco.

LEGGI ANCHE COME CAMBIA LA VIABILITA' IL 28 E 29 OTTOBRE

Il programma
Venerdì 28 ottobre
, dopo la scopertura della targa alla presenza del Presidente Mattarella, il centro della città si trasformerà in un teatro/museo a cielo aperto. Protagoniste tra le altre la via Maqueda dove verranno esposti dei quadri realizzati dagli studenti palermitani e dove si ballerà. Seguirà la Notte Bianca con l'apertura al pubblico, dalle 19 a mezzanotte, dei monumenti palermitani del sito.

Sabato 29 ottobre, alle 9 verrà scoperta la targa del ponte dell'Ammiraglio, testimonianza di architetura civile dell'età normanna, ma soprattutto, sottolinea il sindaco Orlando, luogo che si trova in quartiere che racconta una parte della storia della città perchè lì è stato ucciso Padre Puglisi. Nel pomeriggio sarà Monreale a essere protagonista. Si comincia alle 16.30 con la scopertura di due targhe, ai lati della basilica Cattedrale e si va avanti ad oltranza con la notte bianca in occasione della quale, dalle 20.30 alle 24, sarà possibile visitare la Basilica Cattedrale, il Museo Diocesano, il Palazzo Reale e il complesso monumentale Guglielmo II. "Aver unito Monreale con Palermo e Cefalù è importante e noi su questo vogliamo continuare a lavorare", ha detto il sindaco di Monreale Piero Capizzi.

Domenica 30 ottobre sarà la giornata di Cefalù. Nel centro storico, alle 10 è previsto un corteo di sbandieratori. Alle 11 verrà scoperta la targa in piazza Duomo, alla presenza de sindaco Lapunzina e del vescovo Vincenzo Manzella. Poi, all'interno della Cattedrale verrà firmato il libro rosso, una raccolta di manoscritti del 1.500 e dopo gran finale con il concerto dell'orchestra sinfonica siciliana. I monumenti resteranno aperti più a lungo per poter essere visitati dai turisti che si recheranno a Cefalù per l'occasione. La cattedrale sarà aperta tutto il giorno. Il Chiostro fino alle 20 e il teatro fino alle 21.30. "Stiamo lavorando per migliorare la vita di residenti e turisti - racconta l'assessore Vincenzo Garbo -: Cefalù ha installato i varchi d'accesso al centro storico, previsto delle navette eletriche che permettono ai visitatori di fare il giro comodamente e sono state sostituite le luci con i led" .

Finita la tre giorni, le novità sembrano destinate a continuare. "La Sicilia ha bisogno di una svolta culturale", afferma il presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone. Proprio per far passare il messaggio che la cultura è di tutti, il presidente ha annunciato che "Il portone centrale del palazzo resterà aperto, l'asfalto dal piazzale, sotto al quale non è escluso che possano trovarsi dei reperti archeologici, verrà eliminato e i giardini, da poco recuperati, dalle 19 del 28 ottobre si potranno visitare". "I siciliani sono 5 milioni - conclude Ardizzone - e i numeri de Le vie dei Tesori sono la prova che hanno iniziato a muoversi". Secondo il presidente dell'Ars la cultura innesca un circolo virtuoso: "Per la prima volta chiudiamo con un avanzo di bilancio grazie anche alle mostre che si sono svolte a Palazzo dei Normanni". Conservare il patrimonio che abbiamo e valorizzarlo la ricetta comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento