Fiumi di cocaina per avvocati e professionisti, 4 pusher chiedono il patteggiamento

Alle istanze presentate dagli avvocati dovrà rispondere il giudice, il quale dovrà esprimersi anche sulla richiesta di rito abbrevviato presentata Antonino Di Betta. Sono stati tutti arrestati dalla polizia a febbraio con l'operazione "H24"

Il tribunale di Palermo (foto archivio)

Quattro dei cinque pusher che rifornivano di cocaina professionisti, avvocati e ristoratori provano a evitare il processo. La richiesta di patteggiamento è stata avanzata da Danilo Biancucci (3 anni e 8 mesi), Giovanni Fiorellino (3 anni e 8 mesi), Alessandro La Dolcetta (2 anni) e Stefano Macaluso (4 anni). Solo Antonino Di Betta ha optato per il rito abbreviato. Adesso toccherà al gup pronunciarsi sulle istanze avanzate dai legali e stabilire la data del processo.

I cinque giovani, solo uno dei quali supera i trent’anni, sono stati arrestati il giorno di San Valentino grazie all’operazione della Squadra Mobile “H24”. Le indagini, tra microspie, intercettazioni e appostamenti, hanno permesso di scoprire il fiorente mercato della cocaina (con un grado di purezza che arrivava fino all’80%) e un giro di clienti che avrebbe permesso ai pusher di creare un business da circa 300 mila euro. “Sali per leggere il fascicolo”, diceva in un episodio un avvocato al suo fornitore.

VIDEO - GLI ARRESTATI ESCONO DALLA QUESTURA

La consegna dello stupefacente avveniva a tutte le ore del giorno e della notte, nell’abitazione degli stessi clienti (580 quelli “censiti” dalla polizia) o nei locali della movida. Ma c’era chi si preoccupava di ciò che avrebbero potuto pensare gli altri: “No, mi devo togliere da qua, ci sono troppi colleghi. Ci vediamo sotto casa mia allora”. Concluse le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Maurizio Agnello, il gip Guglielmo Nicastro ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare per l’arresto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Drogati!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Carri, musica e corpi: "Nasciamo nudi, sarà un Palermo Pride senza censure"

  • Sport

    Palermo, ma che closing è? Le scommesse di Zamparini nel piano B di Baccaglini

  • Economia

    Mac Cosmetics apre nuovo store in via Ruggero Settimo: Barbisio lascia i portici

  • Politica

    Leoluca Orlando proclamato sindaco per la quinta volta: verso una Giunta senza politici

I più letti della settimana

  • L'idea rivoluzionaria del Bar Garibaldi: "Prendi un cocktail, ti regaliamo una canna"

  • Morto dopo l'impatto con una volante, poliziotto indagato per omicidio stradale

  • Corleone, la figlia di Totò Riina chiede il bonus bebè: secco no dal Comune e dall'Inps

  • Borgo Nuovo in lacrime per Nico: un addio con tanti palloncini bianchi

  • Esce per una battuta di pesca, sub palermitano muore a Termini Imerese

  • "Siamo brutti e cattivi, non abbiamo diritti... revocatemi la cittadinanza": lo sfogo di Lucia Riina

Torna su
PalermoToday è in caricamento