Passante, operai ex Sis in piazza: "Chiamateci per i nuovi appalti"

Sono in tutto un centinaio i licenziati che, uscita di scena la Sis, aspettano di tornare al lavoro con i subappalti partiti a marzo

Presidio domani alle 9,30 dei lavoratori disoccupati ex Sis presso l'assessorato alle Infrastrutture. Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil chiedono alla politica "il rispetto degli accordi sottoscritti all'assessorato regionale di via Leonardo da Vinci, con la stazione appaltante e le organizzazioni sindacali,  per il riassorbimento dei lavoratori fino a poco tempo fa impegnati nel cantiere del  passante ferroviario". Sono in tutto un centinaio i licenziati che, uscita di scena la Sis,  aspettano di tornare al lavoro con i subappalti partiti a marzo.  

"L'accordo, siglato il 15 novembre scorso, prevedeva il riassorbimento della manodopera licenziata del passante ferroviario da parte delle  imprese affidatarie che hanno in corso  gli appalti di completamento di ruoli del passante – dichiarano i segretari generali di Fenal, Filca e Fillea Ignazio Baudo, Paolo D'Anca e Piero Ceraulo -  Agli accordi va data esigibilità e concretezza. Per l'azienda, il superamento del limite economico del sesto quinto ha determinato la riduzione delle lavorazioni in atto. Dopo la risoluzione del contratto, Rfi ha dato il via ai due subappalti per la stazione di Capaci e la sottostazione di Tommaso Natale. Ma dell'assorbimento delle maestranze del passante ferroviario non se ne parla più. Domani protestiamo per chiedere che questo accordo vada in porto altrimenti faremo sentire la nostra voce con nuove iniziative di protesta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Sue le serate più belle del nuovo millennio, Palermo piange per Darin "l'amico di tutti"

Torna su
PalermoToday è in caricamento