Palermo-Agrigento, ragazza di 18 anni partorisce in una stazione di servizio

Il travaglio, l’elisoccorso che non riesce ad arrivare a causa delle cattive condizioni del tempo, la corsa in ambulanza. Quindi la decisione dei medici

L'elisoccorso non arriva e partorisce in una stazione di servizio della Palermo-Agrigento. E' successo questa mattina. Una ragazza di 18 anni di Roccapalumba, alla seconda gravidanza, ha dato alla luce una bimba dentro un'ambulanza, lungo la statale. La giovane aveva iniziato il travaglio, quindi è partito l’elisoccorso per trasportarla in ospedale.

Ma a causa delle le cattive condizioni meteo l’elisoccorso non è riuscito ad arrivare a Lercara Friddi. I medici del Pte - insieme ai sanitari del 118 e agli infermieri - sono saliti in ambulanza per raggiungere l’ospedale Civico.

Durante il viaggio verso Palermo però il travaglio era già in stato avanzato e i medici hanno deciso di fermarsi con l’ambulanza alla stazione di servizio Tamoil e fare partorire lì la mamma. La bimba di 3 chili e 400 grammi sta bene e insieme alla mamma è stata quindi portata al Civico di Palermo.

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Menopausa, quali sono i rimedi naturali che le signore palermitane dovrebbero seguire

  • Estate uguale esodo al villino, ecco come i palermitani possono arredare la casa al mare

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Tramonta il sogno cinese, crolla l'impero Z&H: sequestrati 7 centri commerciali

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Clamoroso: il Palermo non è riuscito a iscriversi al campionato di serie B

  • Incendio sulla Palermo-Sciacca, pullman dell'Ast divorato dalle fiamme

  • Il boss arrestato: "Mi tolgo il cappello davanti al figlio di Riina"

Torna su
PalermoToday è in caricamento