Partinico, incendiati due pulmini per disabili: "Solo i vigliacchi colpiscono i più deboli"

Dura la condanna del sindaco De Luca, che parla di "attacco al cuore di Partinico": "Dopo questa intimidazione andremo avanti con maggiore forza". Indagini della polizia. Bambini senza mezzi di trasporto, l'assessore ai Servizi sociali Pennino: "Li ricompreremo al più presto con l'aiuto di sponsor"

I pulmini per disabili incendiati a Partinico

Incendiati due pulmini per il trasporto dei disabili a Partinico. Le fiamme ai mezzi, di proprietà del Comune, sono state appiccate ieri sera nel parcheggio sotterraneo della polizia municipale di via Pollastra. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere l'incendio ai due pulmini, che il Comune ha dato in uso alla cooperativa Nido d’Argento. Ancora ignori gli autori del vile gesto, su cui sta indagando la polizia. "Un attacco al cuore di Partinico" lo ha definito il sindaco Maurizio De Luca, che ha aggiunto: "Solo i vigliacchi colpiscono i più deboli! Serve tutta la forza delle istituzioni per rispondere".

Maurizio De Luca-2Parole che sono un invito alla parte sana della società civile di Partinico, affinché prenda le distanze e si ribelli da un atto che sa tanto di intimidazione. "In questi giorni - ha sottolineato il sindaco De Luca - il Comune sta avviando un piano di risanamento che impone scelte difficili per garantire un futuro a questa comunità, ci stiamo battendo per far uscire la città dal vecchio sistema dei rifiuti e riorganizzare l’amministrazione, rompendo con i vecchi criteri che hanno portato l'ente al dissesto finanziario. Abbiamo già trovato segnali intimidatori anche in altri settori dell’amministrazione. Ma questo è veramente inaccettabile. Andremo avanti con maggiore forza. Non l’avranno vinta. Poco dopo aver appreso la notizia, ho chiamato il presidente della Regione Nello Musumeci".

"Non ci sono parole per commentare questo gesto - ha aggiunto Rosi Pennino, assessore ai Servizi sociali -. Facciano quello che vogliono, noi andremo avanti lo stesso. Si tratta di un episodio che arriva a ridosso alcune scadenze significative: prima il programma di risanamento avviato in tutti i settori dell’ente. E poi, per ciò che riguarda il mio settore, un piano sui servizi per i disabili nelle scuole e sul trasporto, innovativo e di cambiamento, che avrebbe preso corpo e vita a partire dal 7 gennaio. Da quella data avremmo coperto come Comune tutti i servizi che vanno dal trasporto, all’assistenza all’autonomia, all’igienico sanitario. Per la prima volta il Comune di Partinico li avrebbe coperti totalmente, con un enorme sforzo, nonostante il dissesto, grazie alla collaborazione del sindaco e dei miei colleghi assessori. Dal mio primo giorno a Partinico ho lavorato per garantire e rilanciare una serie di servizi sensibili, per programmare nuove fonti finanziamento e in ultimo per riorganizzare i servizi sulla disabilità che mi stanno molto a cuore, in quanto madre di una ragazza con disabilità".

Faraone lancia una raccolta fondi per ricomprare i due mezzi

I bambini disabili di Partinico adesso però sono rimasti senza trasporto. "Noi non ci arrendiamo - ha ribadito con forza l'assessore Penninorosi pennino-2 -. Già da stasera sto lavorando a delle soluzioni, per attivare sponsorizzazioni, in modo da provare a ricomprare al più presto i pulmini. Ne ho già parlato con l’assessore regionale all’Agricoltura. Il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè mi ha espresso la solidarietà più sincera e lo ringrazio per il suo sostegno". Sulla vicenda è intervenuto anche l'assessore alla Pubblica istruzione Bernardo Rizzo (Udc): "Incendiare i pulmini per i disabili è un atto grave, soprattutto perché colpisce i più deboli impedendo un servizio essenziale per i bambini. Rimango deluso ed incredulo che a Partinico possa esserci qualcuno tanto privo di umanità. Mi auguro che tutta la cittadinanza sia unità nel condannare tali azioni che portano solo malessere alla nostra città. Tali atti rafforzano l'impegno a non abbandonare la nostra comunità nelle mani di chi non vuole la crescita di Partinico".

Il presidente dell'Ars Miccichè: "Pura malvagità"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • Ora ci pensa Faraone.

  • Pene dure e galera senza sconti ! Questa Italia che vuole riabilitare tutto e tutti sta affogando in un mare di fango.

  • Senza parole per gente che è senza dignità.

  • Avatar anonimo di Dario
    Dario

    chi lo sa però se l'intenzione non era danneggiare un qualcosa fatta per i disabili ma ricavare denaro dagli acquisti per i nuovi pulmini, magari comprendo un pulmino non molto accessioriato per farlo figurare super accessoriato tramite amicizie? Si deve essere proprio abietti per colpire i pulmini per aiutare i disabili

  • questione di interesse privato

  • Avatar anonimo di Tony  x
    Tony x

    Risparmiate su vigilanza e telecamere... a terrasini gli rubano le pistole. a posto siamo vigili..dove siete? 

  • Maaa gesto ignobile

  • In un centro dove tutti si conoscono, chi vuol sapere, sa. Prendeteli, pubblicate subito le foto, obbligateli a prestare servizio nel centro per disabili. E se sono ragazzi, sottraetegli i cellulari, sottraeteli alle famiglie in modo che convivano con i bimbi disabili: sveglia alle 6 del mattino e a letto alle 22 dopo una giornata di vero lavoro. Impareranno un po’ a vivere civilmente.

  • Nessuna pietà per questi delinquenti! Hanno le ore contate....

  • chi poteva avere l'interesse a fare Questo Gesto? Qualcuno che vuole accaparrarsi il trasporto a costi di noleggio anziché stare li a Battere la fiacca?

  • Spero che un giorno servano ai loro filgli...e ai figli dei loro figli...

  • Qualunque ne sia il motivo, se c'è un'altra vita dopo la morte, a chi ha pensato e fatto questo atto vile, auguro di bruciare in eterno nelle fiamme dell'Inferno. Buona permanenza.

    • Io sono per le certezze... auguro che possa/no al più presto avere quanto meritano in questa vita.

      • Ma la verità è proprio questa: qui non ci sono certezze, ma solo paure e amicizie di chi deve amministrare la Giustizia. Gli Uomini Veri sono pochissimi e spesso abbandonati a sè stessi, e chi lo è stato, è stato molto spesso ammazzato da gente miserabile che inchiodata da prove schiaccianti ha usato questo sistema come ultima ratio, con buona pace di tutti i politici che non riescono a mettersi d'accordo perchè non ne vedono il proprio tornaconto.

  • Indegni!

  • Chi poteva avere interesse a fare un gesto così disumano? UOMINI DI DISONORE!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Via Ruggero Settimo si trasforma in un ring, quattro universitari aggrediti dal branco

  • Cronaca

    Raddoppio ferroviario, via ai lavori: "Entro il 2025 Palermo-Catania in treno in un'ora e 45 minuti"

  • Cronaca

    Lavori sulla A19, "inferno" di traffico dalla rotonda di via Oreto fino a Bagheria

  • Cronaca

    Auto in fiamme in corso Re Ruggero, traffico in tilt

I più letti della settimana

  • Tragedia al Villaggio, ragazza si suicida lanciandosi dal balcone

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

  • Schiaffo al clan di San Lorenzo, 10 arresti: "Preso anche il re dello spaccio allo Zen"

  • Ragazza va in bagno, poi esce con le vene tagliate: paura in un bar in zona via Libertà

  • Scoperta loggia supersegreta, ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • La mafia di San Lorenzo non perdona, pagano tutti: dal lido di Isola al vivaio e l'Elenka

Torna su
PalermoToday è in caricamento