I fratellini morti nello schianto in autostrada, lutto cittadino a Partinico per i funerali di Antonino

Nella chiesa di San Paolino l'addio ad Antonino Provenzano, il bimbo di nove anni rimasto coinvolto nell'incidente avvenuto sulla A29 all'altezza dello svincolo di Alcamo. Il fratello maggiore è morto sul colpo, mentre lui ha lottato per giorni in ospedale. Ferito anche il padre, risultato positivo al drug test e indagato per omicidio stradale

Per la seconda volta in pochi giorni Partinico si ritrova in corteo per le vie del paese dietro a una piccola bara bianca. Oggi i funerali di Antonino Provenzano, il bimbo di nove anni rimasto coinvolto nell'incidente avvenuto venerdì 12 luglio sulla A29 all'altezza dello svincolo di Alcamo. Anthony, come lo chiamavano a casa, era in auto con il padre e il fratello di tredici anni. Mentre il primogenito è morto sul colpo, lui ha lottato per giorni tra la vita e la morte nell'ospedale di Villa Sofia.

In paese è lutto cittadino, le bandiere sono a mezz'asta ed è stato osservato un minuto di silenzio. Nella chiesa di San Paolino, per la cerimonia funebre, ci sono tutti: giovani, adulti, anziani. Uniti dal dolore per due morti innocenti. Per Antonino anche i cartelloni disegnati dai più piccoli, rose e palloncini bianchi.  A celebrare la messa il vescovo di Monreale Michele Pennisi: "A partire da questa tragedia siamo tutti invitati a riflettere con responsabilità sul valore della vita umana. Le nostre lacrime sono un grido che invocano giustizia. Una tragedia umanamente impossibile da spiegare".

Anche il padre, Fabio, è rimasto ferito nell'incidente. E' ancora nel nosocomio palermitano ma non è in pericolo di vita. E' risultato positivo al drug test eseguito nelle ore successive al tragico impatto e a suo carico c'è un fascicolo per omicidio stradale aggravato. Al vaglio degli inquirenti c'è anche un video girato dal padre e pubblicato su Facebook (poi rimosso ndr) girato a bordo dell'auto e che potrebbe essere stato realizzato poco prima che l'auto diventasse solo un ammasso informe di lamiera. Si sente il rombo del motore e in primo piano c'è il volto di Fabio Provenzano. Poi il buio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento