Partinico, in casa nascondono tre chili di marijuana: tre arresti

I carabinieri hanno sequestrato anche una pianta di marijuana alta più di un metro e mezzo, un rilevatore di segnali radio, due bilancini di precisione. In manette sono finiti due fratelli e la compagna di uno di loro

Nella loro abitazione avevano tre chili di marijuana, un rilevatore di segnali radio e tutto il necessario per confezionare dosi di stupefacenti. Per questo motivo i carabinieri di Partinico hanno arrestato due fratelli, F.L.M. e G.L.M., e la convivente 19enne di quest’ultimo. Sono accusati di produzione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti

I militari hanno sequestrato: più di 3 chili di marijuana, una pianta di marijuana alta più di un metro e mezzo,  un rilevatore di segnali radio, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente.  La droga è stata sottoposta ad analisi qualitative e quantitative a cura del laboratorio analisi del comando provinciale dei carabinieri. Gli arrestati, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono ai domiciliari in attesa dell' udienza di convalida. 

Potrebbe interessarti

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

  • Lo Stato mette in (s)vendita i suoi tesori: ci sono 36 case in viale del Fante

Torna su
PalermoToday è in caricamento