Partinico, incendiato albero di Natale: secondo rogo in pochi giorni

Era stato realizzato da alcuni volontari in un'area per bambini riqualificata da poco. Il presidente dell'Ars Miccichè: "Prima i bus per disabili, ora questo. Salvini stia meno connesso a Facebook e si colleghi al suo ruolo". Gelarda: "Ministro è attento alla Sicilia"

Brutta sorpresa a Partinico, dove ignoti hanno dato alle fiamme l'albero di Natale realizzato da un gruppo di volontari in una zona abbandonata e da poco riqualificata e donata come spazio destinato ai bambini. E' il secondo episodio in pochi giorni. Il precedente è infatti recente: a essere incendiati erano stati i bus usati dal Comune per il trasporto dei disabili.

A rendere noto quanto accaduto è il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè, che si era personalmente impegnato perchè l'Assemblea aiutasse l'amministrazione locale a ricomprare i mezzi.

Fatto di cronaca sì, ma non solo. Il numero uno di Sala d'Ercole coglie l'occasione per rivolgersi al ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Pochi giorni fa erano stati dati alle fiamme i bus per il trasporto dei disabili. Una coincidenza quanto mai sospetta che mi preoccupa. Signor Matteo Salvini, con tutti i problemi di ordine pubblico che in questo momento vive la Sicilia, le consiglio di dedicarsi meno alla sua personale campagna elettorale sulla pelle dei migranti e al braccio di ferro coi sindaci che si rivoltano contro un suo decreto razzista".

Orlando e l'alleato "a sorpresa", Miccichè: "Decreto Sicurezza come legge razziale..."

Il secondo attacco in poche ore. Miccichè si è infatti schierato al fianco del sindaco Leoluca Orlando nella "battaglia" ingaggiata dal primo cittadino contro il decreto Sicurezza. Un assist accompagnato da un appello alla riunificazione dei moderati "ognuno però nel proprio partito". E adesso il nuovo affondo: "Stia meno connesso al suo profilo Facebook e si colleghi al suo ruolo di ministro dell'Interno", conclude Miccichè.

Anche per Orlando "la sequenza di atti criminali a Partinico non può che destare preoccupazione e non va sottovalutata. Ancora una volta a essere distrutto è un simbolo della comunità ed essere direttamente colpiti sono i bambini che frequentano uno spazio di gioco; uno spazio pubblico curato dall’amministrazione comunale".

Igor Gelarda 8-2-2La presa di posizione di Miccichè contro Salvini non piace però a Igor Gelarda, responsabile regionale enti locali della Lega. “Se avesse impiegato anche soltanto un quarto del tempo che dedica al ministro dell’Interno Matteo Salvini rispetto al suo ruolo di politico siciliano, la nostra terra non sarebbe in questo stato disastroso”, tuona il leghista.

Per Gelarda “sono numerosissime le iniziative e le attività per la sicurezza dei cittadini che il ministro Salvini ha già messo in pratica in Sicilia come tutta Italia ma, evidentemente, Miccichè preferisce leggere soltanto alcuni giornali”.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Giuseppe
    Giuseppe

    Dovreste mandare più POLIZIADISTATO al sud !!!

    • Guardi che ve n'è tanta.

  • Fa caldo a Partinico?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio a Pagliarelli, un sms sul cellulare per attirare Manzella nella trappola

  • Mafia

    Il tesoriere di Totò Riina ora è libero: Vito Palazzolo affidato in prova ai servizi sociali

  • Incidenti stradali

    Ci risiamo, incidente in via Roma: un altro pedone investito, è grave

  • Cronaca

    Ha investito e ucciso un uomo in via Roma, ventenne ai domiciliari per due mesi

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento