Buon compleanno Paolo: oggi Borsellino avrebbe compiuto 80 anni

Palermo non lo ha dimenticato. La sua città oggi lo ricorderà con una serata speciale che si svolgerà al Real Teatro Santa Cecilia

Paolo Borsellino

Oggi Paolo Borsellino avrebbe compiuto 80 anni. Era il 19 gennaio del 1940 quando venne alla luce nel quartiere della Kalsa. Figlio di Diego Borsellino e di Maria Pia Lepanto, Paolo Emanuele - così come si chiamava all'anagrafe - da bambino durante le tante partite a calcio nel suo rione conobbe Giovanni Falcone, più grande di lui di otto mesi.  L'11 settembre 1958 si iscrisse alla facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Palermo, si laureò nel 1962, a soli 22 anni e l’anno dopo divenne il magistrato più giovane d’Italia. Morì, sempre nella sua città, il 19 luglio 1992, in via D'Amelio.

A 80 anni dalla nascita RaiPlay ricorda il magistrato Paolo Borsellino con una programmazione speciale dal titolo "Le parole di Borsellino". Tanti i contenuti che ricordano un grande uomo di Stato, assassinato assieme a cinque uomini della sua scorta. RaiPlay ripropone le sue dichiarazioni e i suoi interventi televisivi in Rai. C'è l'edizione straordinaria del Tg1 di quel drammatico 19 luglio 1992 che annuncia la strage di via Mariano D'Amelio. Si può riascoltare il discorso di Borsellino alla biblioteca comunale di Palermo, un prezioso filmato composto da materiale grezzo, con sonoro e riprese originali.

Ci sono, poi, un'intervista ripresa dal programma "Lezioni di mafia" del 30 giugno 1992, lo Speciale Tg1 - Processo alla mafia, dove (tra le altre cose) il giornalista Giulio Borrelli chiede a Paolo Borsellino se non sia sorpreso che l'imputato Michele Greco sia stato catturato a pochi chilometri dall'aula bunker dove si stava svolgendo il processo. E ancora le parole di Borsellino dopo la condanna di Michele e Salvatore Greco come mandanti per l'assassinio del magistrato Rocco, un'intervista sul gruppo Spatola-Gambino-Inzerillo-Badalamenti, che monopolizzava il traffico di eroina, una toccante intervista di David Sassoli una settimana dopo la morte di Falcone e uno Speciale Tg1 dove Borsellino racconta del pentito Vincenzo Sinagra.

E Palermo non lo ha dimenticato. La sua città oggi lo ricorderà con una serata speciale che si svolgerà al Real Teatro Santa Cecilia, a partire dalle 20.30 con un evento chiamato "Buon compleanno, Paolo", organizzato da Agende Rosse e dalla Casa di Paolo, a cui parteciperanno numerosi artisti siciliani: Lello Analfino, Cocò Gulotta, Maurizio Bologna, Stefania Blandeburgo, I Sansoni, i ragazzi de ‘La mafia uccide solo d’estate’ insieme con l’attore Rosario Terranova, Sara & Federico Vivona e molti altri. Presenti anche i i familiari del giudice.

In tanti oggi hanno celebrato il "compleanno" di Paolo Borsellino. "Il 19 gennaio di 80 anni fa nasceva Paolo Borsellino - scrive su Twitter Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia -. Noi non dimentichiamo il simbolo di tutti gli italiani che vogliono estirpare dalla nostra Nazione il cancro della mafia. Nei nostri cuori: Paolo vive!". Questo invece il messaggio di Davide Crippa, capogruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera: "Oggi il magistrato Paolo Borsellino avrebbe compiuto 80 anni. Fu un baluardo contro Cosa nostra e la corruzione. Vogliamo ricordare lui e gli agenti della scorta, barbaramente assassinati dalla mafia, per aver sacrificato la loro vita in difesa della legalità. Con il giudice - ricorda l'esponente Cinquestelle - persero la vita gli agenti di scorta Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Cosina, Claudio Traina ed Emanuela Loi, prima donna poliziotto a essere uccisa in un attentato di mafia. Sono questi gli esempi da ricordare alle nuove generazioni e non altri. Oggi vogliamo ricordare anche tutti i giudici, i membri delle Forze dell'Ordine e coloro che, nel silenzio e lontano dalla luce dei riflettori, lavorano ogni giorno per la nostra sicurezza, anche a rischio della loro vita. A loro va il nostro grazie e la nostra gratitudine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento