Il Comune si riprende La Mimosa, sgomberato l'asilo occupato a Pallavicino

La struttura di via Duca degli Abruzzi era abitata da anni da una famiglia, con un ragazzino disabile, che si era stabilita lì senza alcuna autorizzazione. Il padre si è opposto alle forze dell'ordine ed è stato portato in caserma per essere rilasciato solo qualche ora dopo

L'asilo La Mimosa

Attimi di tensione stamani a Pallavicino, per lo sgombero dell'asilo comunale La Mimosa. La struttura di via Duca degli Abruzzi era abitata da anni da una famiglia, che si era stabilita lì senza alcuna autorizzazione e aveva trasformato la scuola in casa. Fallita qualsiasi mediazione con l'Amministrazione, gli occupanti sono stati allontanati. Procedura che non è stata "indolore". Il capofamiglia si è opposto alle forze dell'ordine ed è stato portato in caserma per essere rilasciato solo qualche ora dopo.

Massiccio il dispiegamento di forze. Di buon mattino assistenti sociali, polizia municipale, polizia, carabinieri, Asp, Enel, operatori del 118 e maestranze del Coime si sono presentati all'ingresso de La Mimosa. Gli occupanti - padre, madre e il loro figlio 15enne disabile - hanno dovuto lasciare la "casa". Stessa sorte per un'altra famiglia che, solo nell'ultimo periodo, si era stabilita in altri locali dell'asilo.

E' la tappa finale di una trattativa iniziata nei mesi scorsi. Lo sgombero doveva essere eseguito già a febbraio, ma poi era stato rinviato. "Purtroppo - spiega il consigliere della VII circoscrizione di Sicilia Futura Salvo D'Asta - devo dire, a malincuore, che non è finita nel migliore dei modi. L'Amministrazione è rientrata finalmente in possesso dell'immobile, ma non è stato raggiunto un accordo con la famiglia che l'aveva occupato. Hanno rifiutato tutte le proposte che il Comune aveva avanzato. Era stato proposto loro di seguire un percorso di 'riabilitazione', ma senza successo. Speriamo di convincerli quanto prima ad accettare il nostro aiuto. Gli operai del Coime - conclude - intanto hanno murato tutte le aperture dei locali, ora inaccessibili. Quanto prima si procederà al ripristino della struttura e al suo riuso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

  • Incidente nella notte ad Altofonte, scontro frontale tra auto: morto 31enne

Torna su
PalermoToday è in caricamento