Palermo ci riprova: candidata a capitale italiana dei Giovani

Dopo l'esclusione a "Capitale della Cultura", e la cocente delusione nella corsa a "Capitale dello Sport", Palazzo delle Aquile rilancia

Palermo non si arrende. Dopo l'esclusione a "Capitale della cultura nel 2019", e la cocente delusione nella corsa a "Capitale dello sport per il 2016", il Comune ci riprova e lancia la candidatura a Capitale italiana dei Giovani 2017. L'idea è sbocciata nel corso di un incontro a Palazzo delle Aquile, al quale ha preso parte anche il rettore dell'Università di Palermo Fabrizio Micari. Presentate le linee guida per la candidatura del capoluogo a capitale dei Giovani il prossimo anno.

"Dopo aver messo in ordine i conti è l'ora dei progetti perché esiste una nuova Palermo - ha spiegato il sindaco Leoluca Orlando, nel corso del vertice - fatta di realtà che dialogano fra loro, creando relazioni e reti di cui beneficia tutto il tessuto cittadino". Il Comune, insieme all'Università, ha deciso di promuovere anche il "Festival dell'Ingegno". E' questo l'altro progetto emerso nell'ambito del quinto incontro della rete del Paworking, alla quale aderiscono, tra gli altri, anche associazioni e imprenditori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento