Palermo-Agrigento, ultimatum della Regione: "Subito un piano o si rescinda il contratto a Cmc"

L'assessore alle Infrastrutture, Marco Falcone, spinge per il rilancio immediato dell'opera. La società di Ravenna chiede una variante al progetto non inferiore a 50 milioni e lo stralcio delle penali per i ritardi. Intanto, eliminati il semaforo di Vicari la deviazione di Villafrati

La Regione lancia l'ultimatum alla Cmc, la società di Ravenna che si è aggiudicata l'appalto per il raddoppio della strada statale Palermo-Agrigento: "Subito un piano convincente oppure si rescinda il contratto". Così l'assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture, Marco Falcone, al termine di un incontro con il Provveditorato Interregionale delle Opere pubblicche, l'Anas, Cmc, le società di progetto "Empedocle 2" e "Bolognetta" e rappresentanti di Cmc, i rappresentanti del Comitato dei creditori. 

"Il vertice, fortemente voluto dal Governo Musumeci - dichiara l'assessore Falcone - si è rivelato proficuo ma non risolutivo. I ritardi accumulati ci hanno spinto a chiedere alla società Cmc un piano industriale che faccia comprendere quali sono i reali margini di rilancio delle due opere, come si intende far ripartire i lavori, con quali imprese, e in quanto tempo tali lavori verranno realizzati e con quali modalità".

Nel dettaglio, Falcone e gli altri partecipanti al tavolo hanno affrontato il tema dei pagamenti alle imprese, specie per quanto riguarda i lavori intermedi dal valore di circa quattro milioni di euro come l'eliminazione, sulla Agrigento-Caltanissetta, dell'interferenza di Delia-Archeologia e delle interferenze di Favarella e Santuzza-Arenella. "Il presidente Gatti - illustra Falcone - ci ha comunicato di aver ottenuto dalla Banca popolare di Milano la dilazione della cessione dei crediti che l'istituto reclama da Cmc. Questo consentirà al Comitato dei creditori di poter essere pagato direttamente da Anas. Sbloccando tali liquidazioni, a breve potrà essere completata la posa dei guard rail sul primo tratto della Caltanissetta-Agrigento, da Canicattì fino a Caltanissetta sud, così da poter aprire al traffico questa porzione di strada in tempi brevi". 

"Inoltre - prosegue l’assessore Falcone - abbiamo presto atto dell'avvenuta rimozione del semaforo di Vicari sulla Agrigento-Palermo, e dell'eliminazione della deviazione di Villafrati. Le imprese, altresì, si sono impegnate a eliminare il semaforo sul viadotto Frattina, mentre a stretto giro saranno completati gli interventi su un altro mezzo chilometro di strada in corrispondenza dell'ingresso di Bolognetta". La società Cmc, dal canto suo, ha posto come condizioni essenziali l'approvazione di una variante al progetto non inferiore a 50 milioni di euro e lo stralcio delle penali per i ritardi nell'opera accumulati finora. Come rimarcato dall'azienda, inoltre, a luglio era stato raggiunto un accordo per l’erogazione da parte di Anas di 52 milioni in varie tranche. Il pagamento di tale somma, secondo quanto spiegato, necessita di una fase di perfezionamento cui dovrebbe seguire la dinamica ripresa del processo produttivo.

"Davanti a tutto ciò - conclude Falcone - anche Anas ha ricordato che sulle due commesse pende una proposta di risoluzione dei contratti per inadempimento. Dunque, solo se nei prossimi giorni ci verrà sottoposto un Piano industriale convincente, dettagliato e sostenibile si potrà andare avanti con l'attuale assetto. Diversamente, nostro malgrado, dovremo prendere atto che bisognerà mettere un punto e ripartire daccapo. La Cmc abbia un sussulto d'orgoglio, nel rispetto del popolo siciliano che ha diritto a godere di infrastrutture moderne ed efficienti in tempi celeri".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • Polizzi Generosa, netturbino morto folgorato: colpito da un fulmine mentre lavorava

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

  • "Tale e quale show", palermitana stupisce tutti con l'interpretazione di Lady Gaga

Torna su
PalermoToday è in caricamento