Litiga in banca coi dipendenti, prende tanica di benzina e urla ai carabinieri: "Vi do fuoco"

Un palermitano di 33 anni è stato arrestato a Cianciana. Le ipotesi di reato contestate sono: violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale

Ha tirato fuori dalla propria auto una tanica di benzina e ai carabinieri ha urlato: "Vi do fuoco!". Momenti d'apprensione in una via del centro di Cianciana - in provincia di Agrigento - dove un palermitano, dopo aver avuto un diverbio con alcuni dipendenti di una banca, è uscito per strada e quando ha visto sopraggiungere la pattuglia dei carabinieri ha tirato fuori dalla propria auto una tanica contenente benzina. 

L'uomo avrebbe "perso la pazienza" dopo che i dipendenti della banca gli avevano riferito di non aver ricevuto un bonifico. Quando i militari hanno cercato di comprendere i fatti e di riportare la situazione alla calma, il palermitano ha minacciato di volergli dare fuoco. I due carabinieri hanno tentato la strada del dialogo, avvicinandosi lentamente. Ma l'uomo, all’improvviso, si è scagliato contro di loro. E' stato immobilizzato e arrestato.

Le ipotesi di reato contestate sono: violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, M. A. le sue iniziali, 33enne nato a Palermo, su disposizione del giudice è stato posto ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

  • Incidente nella notte ad Altofonte, scontro frontale tra auto: morto 31enne

Torna su
PalermoToday è in caricamento