Villa Sofia rende omaggio a Rosa Balistreri, una targa per ricordare la cantautrice

L’artista, indimenticata interprete della canzone folk e popolare siciliana, è scomparsa nel 1990. Era stata ricoverata d’urgenza in seguito a un ictus

La targa in ricordo di Rosa Balistreri

A distanza di quasi 28 anni dalla sua scomparsa, l’azienda Villa Sofia-Cervello e il Comune di Licata (sua città natalle) hanno voluto ricordare Rosa Balistreri, cantautrice e indimenticata interprete della canzone folk e popolare siciliana. Al terzo piano del Polichirurgico di Villa Sofia è stata scoperta una targa commemorativa in ricordo dell’artista, scomparsa il 20 settembre 1990 all’età di 62 anni all’ospedale di Villa Sofia dove era stata ricoverata d’urgenza in seguito a un ictus.

Sono intervenuti alla cerimonia il commissario di Villa Sofia-Cervello, Maurizio Aricò, il direttore sanitario, Pietro Greco, il commissario straordinario del Comune di Licata, Maria Elena Volpes, oltre a numerosi medici, due dei quali erano in servizio quel giorno in Rianimazione quando Rosa Balistreri venne ricoverata a Villa Sofia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento