Prelievo multiorgano all'Ingrassia: 68enne dona fegato, reni e cornee

Dopo il periodo di osservazione obbligatorio per legge, il prelievo è stato eseguito – con il supporto del Centro regionale trapianti - nel complesso operatorio da un’equipe dell’Ismett coadiuvata dall’equipe anestesiologica

Prelievo multiorgano all’ospedale Ingrassia di Palermo. L’intervento è stato effettuato su un donatore di 68 anni, deceduto per emorragia cerebrale “inoperabile”. Dopo il periodo di osservazione obbligatorio per legge, il prelievo è stato eseguito – con il supporto del Centro regionale trapianti - nel complesso operatorio dell’Ospedale Ingrassia, da un’equipe dell’Ismett coadiuvata dall’equipe anestesiologica del nosocomio di Corso Calatafimi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intervento, iniziato all’1 e terminato alle 6.30 di martedì scorso, ha consentito il prelievo di fegato, reni e cornee. Il fegato è stato, già, impiantato (all’Ismett di Palermo) ad un paziente siciliano. La Direzione dell’Asp di Palermo ”ringrazia la famiglia del donatore per lo straordinario atto di generosità e l’equipe dell’Ospedale Ingrassia e dell’Ismett per l’impegno e la professionalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

Torna su
PalermoToday è in caricamento