L'Orchestra sinfonica prova a ripartire: Antonino Marcellino nuovo sovrintendente

Catanese, professore universitario di musicologia a Roma e insegnante di storia della musica all'istituto Bellini di Catania, arriva dopo il "pasticcio" Ester Bonafede scelta per guidare l'Ente e poi rimossa per "conflitto d'interesse"

Dopo il "passo falso" con Ester Bonafede, prima rieletta sovrintendente e poi rimossa per "conflitto d'interessi", la Fondazione orchestra sinfonica siciliana prova a ripartire. Come nuovo sovrintendente è stato scelto Antonino Marcellino, 57 anni, originario di Catania. E' professore universitario di musicologia a Roma, insegnante di storia della musica all'istituto Bellini di Catania, animatore di numerosi festival nel Catanese.

La decisione è stata presa all’unanimità nel tardo pomeriggio dal consiglio di amministrazione guidato da Stefano Santoro con i voti a favore dei  consiglieri Giulio Pirrotta (in rappresentanza del Comune) e di Sonia Giacalone (in rappresentanza dei lavoratori Foss). Il nome del professore Marcellino era tra i 34 che avevano aderito all'avviso pubblico diffuso dalla Fondazione due mesi fa.

Inizialmente l'incarico era stato affidato a Ester Bonafede, architetto ed ex assessore regionale che era già stata sovrintendente dell'Ente. Su di lei però pesava unìindagine per alcune spese proprio sulla passata gestione. Così, non senza polemiche, il Cda aveva revocato l'incarico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento