Orchestra sinfonica, la Uilcom precisa: "Non siamo interessati a esprimere giudizi o candidature"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In riferimento all'articolo da voi pubblicato giorno 10 giugno sulla Foss, come segretario responsabile della Uilcom mi preme fare alcune precisazioni:il sottoscritto non ha mai delegato nessuno ad esprimere valutazioni sulle vicende relative la nomina del nuovo sovrintendente.

Le nostre posizioni sono quelle espresse giorno 1 giugno in un comunicato stampa congiunto ad altra organizzazione sindacale confederale che richiamo integralmente. "Non siamo interessati ad esprimere giudizi, valutazioni, candidature su una prerogative che non appartiene alle Organizzazioni Sindacali. Non ci siamo mai scelti le nostre controparti o gli interlocutori e ci darebbe molto fastidio se qualcuno pensasse di potersi scegliere dentro il sindacato gli interlocutori più concilianti. Non ci sono maggioranze silenziose o minoranze rumorose ma solo delle assunzioni di responsabilità di chi è chiamato a governare una delle istituzioni musicali più importanti  del territorio sottratta pochi anni fa alla messa in liquidazione da ingenti risorse pubbliche e dai sacrifici dei Lavoratori. Continuare a spaccare l 'orchestra tra buoni e cattivi, tra favorevoli e contrari è un'ulteriore responsabilità di chi è chiamato a garantire programmi triennali, crescita artistica e occupazionale, certezza delle risorse e sopratutto un investimento immateriale in grado di generare un clima di sostanziale convergenza e progettualità di medio termine per il futuro dell'Orchestra Sinfonica Siciliana".

Giuseppe Tumminia, segretario Generale Uilcom-Uil
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento