Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

La polizia ha eseguito un provvedimento di fermo per Giovanni Colombo, reo confesso del delitto avvenuto in via Rocky Marciano. Quando è uscito dagli uffici della Mobile ha mandato i baci ai suoi familiari. Ruperti: "Dai familiari non c’è stata la minima collaborazione"

Giovanni Colombo saluta i familiari mentre esce dalla Squadra Mobile

Quando è uscito dagli uffici della Squadra mobile ha mandato i baci ai suoi familiari e ha alzato e agitato il pugno chiuso, quasi in segno di vittoria. La polizia ha eseguito un provvedimento di fermo per Giovanni Colombo, reo confesso del duplice omicidio avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri tra i padiglioni dello Zen. A perdere la vita sono stati Giacomo Lupo e il padre Antonino, di 18 e 53 anni. “Sono stati raggiunti da almeno 11-12 colpi. L’arma è stata acquisita agli atti e ora dovremo accertare se c’è compatibilità con quanto riscontrato dal personale della Scientifica”. Alla base dell'omicidio ci sarebbe una lite tra due famiglie che vivono a pochi metri l'una dall'altra. L'alterco sarebbe avvenuto tra Colombo e il fratello di Giacomo Lupo. Pare che il killer avesse rimproverato il fratello e che padre e figlio fossero scesi in strada per un chiarimento. Terminato poi nel sangue.

Il giovane arrestato esce dalla questura | VIDEO

Il caso di via Marciano si sarebbe risolto in meno di 24 ore, con il killer che si è presentato ai carabinieri. Colombo è pregiudicato per droga ed è stato condannato per rissa aggravata nel processo per il caso Aldo Naro, il medico ucciso nel corso di una serata alla discoteca Goa nel 2015. La polizia, come ha spiegato il capo della Squadra mobile Rodolfo Ruperti, era già sulle tracce dell’assassino. “La nostra attenzione - afferma - si era già concentrata su di lui. Dopo una nottata a cercarlo si è presentato questa mattina, accompagnato dal suo avvocato, e si è assunto le responsabilità di quanto accaduto”. Secondo gli investigatori gli obiettivi del killer, che potrebbe aver agito da solo, sarebbero stati entrambi.

Omicidio Zen, giovane si costituisce: "Sono stato io"

Il racconto del giovane omicida, ascoltato per lunghe ore dagli investigatori e dal sostituito procuratore Ilaria De Somma, sarebbe apparso credibile. Ma investigatori e inquirenti dovranno trovare riscontri su ogni dettaglio per essere certi di avere tra le mani il responsabile del doppio omicidio. Incerta invece la dinamica della sparatoria che sarebbe avvenuta tra il primo piano di un palazzo e la strada, nel cortile che separa la via Rocky Marciano da via Ajello, come mostrano le chiazze di sangue repertate dalla Scientifica.

L'intervista al capo della Mobile: "Nessuno ha collaborato" | Video

Bocche cucite sul movente del delitto e sull’eventuale presenza di un complice: “Pare che poche ore prima dell’omicidio - aggiunge Ruperti - ci fosse stata una lite tra un parente delle vittime e l’omicida. Quest’ultimo era poi andato a cercarli per chiarire o farsi giustizia. Colombo si sarebbe quindi armato per poi sparare. Si conoscevano bene perché le due famiglie, sebbene in palazzi diversi, abitano a poche decine di metri l’una dall’altra”. Tra l'altro l'omicidio è avvenuto in un orario insolito, quando ancora i “padiglioni” dello Zen pullulavano di gente.

Il profilo delle due vittime

Sembrerebbe che nessuno abbia visto nulla. E dunque nessuno ha potuto o voluto riferire elementi utili per le indagini. Alcuni residenti avevano riferito a PalermoToday di aver visto un uomo vestito di nero e incappucciato che si allontanava con ancora la pistola in pugno. “Dai familiari non c’è stata la minima collaborazione - conclude Ruperti - anzi hanno provato a indirizzarci verso altre ipotesi”. Adesso bisognerà incastrare tutte le tessere del puzzle per giungere alla conclusione delle indagini con un quadro completo prima del processo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (39)

  • Perchè condannarlo? Nel suo ambiente ha fatto ciò che doveva non credete? adesso diventerà uomo d'onore anche lui e verrà rispettato da tutto il quartiere... E' giusto cosi...questa non è altro che FILOSOFIA ZEN. What else!!!!!!

  • Arrestate anche i familiari.

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Novità killer con la bossa che parla!!  

  • Forse mi faccio i film….. ma siamo sicuri sia lui il colpevole ? Potrebbe essere semplicemente un prezzolato dalla malavita locale per far calmare le indagini, le perquisizioni i controlli nel quartiere ?

    • Siccome hanno ucciso due presidenti...

  • Se non si dimostrerà senza ombra di dubbio che è stata la sua mano a sparare, secondo me questo sarà fuori subito senza problemi.

    • Non ci vuole tanto..

  • Avatar anonimo di fggmail.it
    fggmail.it

    arrestato da carabinieri

  • Avatar anonimo di andrea marino
    andrea marino

    ...ma un poco di "russuri" ?!?! 

  • siamo ai limiti della sopravvivenza

  • Avatar anonimo di andrea marino
    andrea marino

    scusate perche le foto della >Polizia se lui si è presentato ai Carabinieri ?

  • ultimamente lo zen si fa sentire spesso,specialmente questa via roky ecc..ecc..a quanto ho capito ci abitano dei baronetti.????

    • Si, gli eredi dei Beatles.

  • per dovere di cronaca, il fermato si è costituito accompagnato dal suo legale, all'Arma dei Carabinieri

    • Era l'unica via conveniente: 1° per ottenere attenuanti; 2° per evitare la latitanza; 3° per farsi dei fans. Tutto calcolato ed ho l'impressione che starà poco dentro!

  • La massima aspirazione di questa gente è entrare a far parte del crimine organizzato e nel suo piccolo cervello ha aperto le porte ad una folgorante carriera e poi vuoi mettere... appena uscirà secondo lui sarà rispettato da tutto il fango e diventerà il boffa nta...del rione?!

  • Sì dovrà dimostrare che l'assassino è proprio lui. Il movente è relativo, potrebbe essere anche futile.

  • Avatar anonimo di Tony x
    Tony x

    Scusatemi.condannato x rissa in cui mori aldo naro....e che ci faceva piedi piedi.condannato a cosa?.belle leggi

  • Ha ammazzato 2 persone a colpi di pistola e si atteggia pure salutando mandando baci ed alzando il pugno in segno di vittoria. Non si rende forse conto che si è rovinato la vita (almeno 20 anni se li dovrà fare..... Guardando le sbarre della sua cella avrà ampio modo di pensare a quello che ha combinato) quella della sua famiglia e di quella delle persone che ha ucciso. Questo fa capire che tipo di subculture esiste in certi ambienti

    • Figurati se si farà 20 anni? Con la magistratura italiana?!! Con i giudici che abbiamo!!! Qualcuno dirà che era disperato!!!!

    • Dici che si farà 20 anni? io scommetto che entro dieci sarà fuori in un modo o nell'altro. Negli USA se non la pena di morte negli stati che la prevedono, pensi che non gli darebbero almeno 30 anni? L'italia è diventata la patria dei delinquenti malavitosi, politici, truffaldi e stranieri vista la blandezza delle pene.

      • Entro 10 anni? Da com'è iniziata questa storia io già lo vedo fuori.

      • Vero che ci troviamo in Italia ma se passa come verità processuale che è stato lui ad ammazzare padre e figlio dovrà essere contento di farsi almeno 20 anni. L'ergastolo vista la sua giovane età non gli verrà mai dato perché purtroppo in Italia la legislazione tende al recupero degli animali... Anche se hanno compiuto delitti efferati

  • Quello che fa impressione in questi soggetti è l'assoluta mancanza di una coscienza morale che li avvisi quando hanno raggiunto la sottile linea rossa quella che separa l'Io dal Super-Io, quella che ti fa stare con i piedi per terra e che ti permette di vivere in simbiosi coni tuoi sinili. Rendiamoci conto che questo individuo ha appena commesso due omicidi e sembra come se stesse uscendo dal teatro, tranquillo e beato che manda bacetti a tutto spiano. Uno normale sarebbe assalito da un tormento interiore che gli strazierebbe l'anima per un fatto così disumano.

  • ...zentaglia!

  • Persona pericolosa, implicata nella rissa dove è stato barbaramente assassinato Aldo Naro, spero buttino la chiave, duplice omicidio, ergastolo!!!

  • Nessuno parla! Lui confessa! Qualche dubbio rimane! Mi sembra troppo semplice, tanto semplice da rimanere da lasciare tanti dubbi. Lavoro per avvocato che metterà il dubbio durante il dibattimento in maniera di vanificarlo.

  • Questa è gente che ammazza per niente, per uno sgarbo, per un'offesa, per uno schiaffo, per uno sguardo e così via, perciò non ci meravigliamo più di tanto se poteva essere anche una strage.

  • una lite. e finisce in un duplice omicidio ma I contorni sembrano tutt'altri speriamo facciano chiarezza gli investigatori

  • inutile dire come sia possibile ke qst elemento nn fosse in carcere visto i pesanti precedenti... ormai è consuetudine purtroppo ke ki delinque è quasi sempre a piede libero... w il circo Italia

    • Basta ascoltare l'intervista relativa all'arresto di questo subumano al dirigente Ruperti, un giornalista gli ha chiesto la stessa identica cosa, con grande diplomazia intellettuale la risposta è stata adesso tale situazione non è preminente come a volere a dire non posso risponderle in merito.......

  • E torniamo sempre al solito discorso. I delinquenti sono delinquenti, punto e basta. Non hanno nè patria, nè nazionalità. La società civile li mette al bando isolandoli nelle gabbie come si fa con gli animali non per vendetta, ma solo per proteggersi, per preservare il tessuto sano dalla corruzione inevitabile di questi suoi figli degenerati e di cui il recupero di è dimostrato solo un'utopia.

  • Pugno in segno di vittoria e baci! Ha vinto 30 anni di galera!!!

  • C’è scritto.... a metà articolo

  • Avatar anonimo di Massimiliano
    Massimiliano

    In ogni caso tutta bella gente...Famiglie tranquille.....

  • Che dire, commovente con tutti quei bacetti che manda, vengono le lacrime agli occhi.

  • Non hanno scritto che si è costituito dai Carabinieri xrò

    • Sì è costituito consegnandosi ai Carabinieri.

    • Avatar anonimo di Francesco Zito
      Francesco Zito

      A parte che c'è scritto.... A parte il fatto che polizia o carabinieri sia irrilevante, cmq già gli inquirenti lo cercavano dalla sera precedente. Aveva i minuti contati. Ecco perché l'avvocato gli ha giustamente consigliato di costituirsi.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cavallo scappa e finisce in autostrada: paura sulla A29, l'animale bloccato dalla polizia

  • Cronaca

    Buonfornello, beccati con 240 chili di sigarette di contrabbando: arrestati padre e figlio

  • Incidenti stradali

    Incidente nella notte alla Cala, auto contro palo della luce: due feriti

  • Cronaca

    Dj palermitano vittima di truffa online: "Se riavrò il denaro rubato lo darò in beneficenza"

I più letti della settimana

  • Rissa sfiorata tra Massimo Giletti e il sindaco di Mezzojuso: "Mi mette le mani addosso?"

  • Arrivata la sentenza, Palermo all'inferno: "Ultimo posto e retrocessione in C"

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Il viaggio, il malore e il cuore che si ferma: Cinisi sotto choc per la morte di un'undicenne

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

Torna su
PalermoToday è in caricamento