Omicidio di mafia in via D'Ossuna, Giuseppe Dainotti ucciso in strada a colpi di pistola

E' di stampo mafioso l'agguato della Zisa: il boss, 67 anni, sarebbe stato affiancato da due killer in moto, che gli avrebbero sparato in testa. Sull'episodio indaga la polizia

Omicidio in via D'Ossuna - foto Ansa

Si torna a sparare in strada a Palermo. Giuseppe Dainotti, boss mafioso, è stato ucciso a colpi di pistola in via D'Ossuna, quasi all'incrocio con via Marco Polo. Due killer, forse in sella a uno scooter, lo hanno atteso in strada per poi puntare la pistola verso la testa e aprire il fuoco. E' successo qualche minuto dopo le 7.30. La vittima, 67 anni, stava pedalando in bici alla Zisa. Dainotti, classe 1950, è un nome molto noto alle cronache giudiziarie perché faceva parte del lungo elenco di mafiosi scarcerati.

I RETROSCENA: LA STORIA DEL BOSS DAINOTTI, UN DESTINO SEGNATO

Un vero e proprio agguato di matrice mafiosa. Siamo nel cuore del mandamento di Porta Nuova: a chiamare la polizia sono stati alcuni residenti che hanno sentito i colpi di arma da fuoco, poi hanno visto il cadavere a terra. Un'esecuzione plateale, sulla quale sono in corso le indagini del nucleo investigativo della polizia. Quando gli agenti sono intervenuti, hanno trovato l'uomo riverso per terra. I proiettili lo avrebbero centrato all'altezza della nuca. 

LE IMMAGINI DAL LUOGO DEL DELITTO | VIDEO

Inutili i soccorsi da parte dei soccorritori del 118 giunti in ambulanza: per la vittima non c'è stato nulla da fare. Sul luogo dell'omicidio, dove subito dopo gli spari si è radunata una folla di curiosi. sono arrivati anche i parenti. Tra i primi ad essere arrivati un cognato di Dainotti, che appena ha visto il cadavere ha iniziato a urlare: "Peppino, Peppino".

"Pensavo fossero fuochi d'artificio, e invece erano spari - dice una donna che abita in via D'Ossuna -. Mi sono affacciata e ho visto un uomo riverso per terra, sanguinante". Intorno alle 8 è intervenuta anche la Scientifica per i rilievi. Dainotti era stato condannato all'ergastolo, ma pochi mesi fa (e non tre anni fa come appreso in un primo momento) era stato scarcerato. E adesso è caccia ai due killer. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • ancora non si è capito che bisogna chiuderli un galera e buttare le chiavi ... Repubblica delle Banane ..

  • Guardando la data di oggi sul calendario, questo delitto lancia un chiaro segnale per tutto ciò che avverrà nei prossimi giorni; un modo per riportare l'ago della bilancia sulla parte opposta!

  • Un ergastolano a piede libero.... ecco cosa succede

  • Avatar anonimo di tony
    tony

    Ma guardate che....anche chi la ucciso sicuramente doveva stare in carcere invece qualche giudice compiacente lha rimesso in liberta'.e' un campionato che non finira' mai.

  • Bruttissima notizia...mi chiedo come caspita è possibile che un capo mafia condannato all'ERGASTOLO, non un malacarne o uno spacciatore di quartiere, sia stato rimesso in libertà...pazzesco...questa mancanza di certezza della pena é una rovina per il sistema-giustizia in Italia...e comunque qst episodio é la ovvia conferma di quanto avevo scritto, commentando altri articoli...la mafia un si scanta delle parole, delle celebrazioni, delle baggianate tipo concerti della legalità o rottami "sacri" trattati come la sindone...cioè non si spaventa dell'antimafia glamour e farlocca, quella di tipo orlandiano, x capirci; ripeto quanto avevo scritto testualmente in un commento precedente: se c'è da chiedere il pizzo, fare una estorsione o ammazzare, lo si fa tranquillamente nonostante Fazio, navi della legalità, ricorrenze e reliquie.

  • Speriamo che non ci siano "danni collaterali" e persone innocenti paghino per i malaffari della mafia di merda.

  • e meno male che gli avevano dato l'ergastolo..

  • Speriamo che non sia l'inizio di una lunga serie.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio a Partinico, donna accoltella il marito e poi si costituisce

  • Cronaca

    Rapine con pistola a supermercati, farmacie e passanti: sgominata baby gang

  • Cronaca

    Distributori automatici nel mirino, furti e vetri rotti: "5 episodi in 20 giorni, un incubo"

  • Incidenti stradali

    "Ciao Federico, ragazzone dal cuore buono": la sua prof ricorda il sedicenne morto

I più letti della settimana

  • Boss si pente, terremoto nella mafia palermitana: arrestati il nipote del "Papa" e il figlio di Lo Piccolo

  • Incidente in via Libertà, tre feriti gravi: "Urla strazianti, un intero quartiere è sceso in strada"

  • Incidente sulla Palermo-Sciacca, auto contro scooter: morto sedicenne

  • Via Oreto, muore d'infarto mentre è al volante

  • Inseguimento da film, furgone contromano in viale Regione si scontra con la polizia: 4 feriti

  • "Che bello, uno sbirro in meno": esulta per la morte del poliziotto, palermitano denunciato

Torna su
PalermoToday è in caricamento