Terrasini, rissa mortale dopo la discoteca: "In un video la coltellata fatale"

A perdere la vita il 21enne Paolo La Rosa. Il racconto del titolare del Millennium: "Colpito da un ragazzo mentre era già a terra sanguinante". Sull'episodio indagano i carabinieri, per il momento non si esclude alcuna pista

L'area della tragedia isolata con un nastro - foto PalermoToday

Stava tornando a casa dopo la serata appena conclusa nella sua discoteca, intorno alle 3.30, quando è arrivata la telefonata: “Torna subito, hanno accoltellato un ragazzo vicino al tuo locale". Al suo arrivo Youssef Tou, titolare del Millennium di Terrasini, si è trovato di fronte a una bolgia: carabinieri, ambulanze, gente in lacrime vicino a piazza Titi Consiglio. A pochi metri da lì si era appena consumata la tragedia: Paolo La Rosa, ventunenne di Cinisi, è morto dissanguato dopo le coltellate che lo hanno raggiunto all’addome e al collo.

Le immagini dal luogo dell'omicidio | Video

Già nella notte i carabinieri della stazione di Terrasini e i colleghi della compagnia di Carini hanno ascoltato amici e parenti della vittima, figlio del titolare del ristorante Grace di Cinisi. Il giovane Paolo La Rosa (foto allegata) era andato in discoteca con alcuni amici e fino alle 3.30 tutto sarebbe filato liscio. Quando la serata era ormai terminata il ventunenne sarebbe uscito dal locale e lì, tra via Giuseppe Di Stefano e piazza Consiglio, è successo qualcosa finora di inspiegabile.

“Il giovane avrà camminato per almeno 50 metri. Lungo il tragitto - spiega a PalermoToday il titolare della discoteca - si notano infatti diverse tracce di sangue”. Ma cosa è successo? Chi lo ha colpito con tanta violenza e perché? Sembrerebbe che le telecamere di un’attività commerciale abbiano ripreso le fasi finali dell’accoltellamento. "I video - continua - mostrerebbero l’arrivo di un ragazzo che avrebbe inferto l'ultimo colpo fatale a La Rosa, già ferito e sanguinante". Il ventunenne ha perso la vita a bordo dell'ambulanza, ancora prima di potere arrivare all’ospedale Civico di Partinico.

paolo la rosas-2Tra le persone interrogate gli amici della comitiva con cui La Rosa aveva trascorso la serata e i giovani che gli hanno prestato i primi soccorsi, cercando di tamponare le ferite per bloccare l’emorragia. Al momento non risultano esserci indagati né sospettati, ma nelle prossime ore gli investigatori potrebbero raggiungere i primi risultati, stringere il cerchio e stilare una lista di potenziali indiziati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli investigatori stanno cercando inoltre di ricostruire un profilo della vittima, ricostruendo le sue abitudini, il suo lavoro e le sue frequentazioni. Per il momento non si esclude alcuna pista: da vecchi rancori tra la vittima e alcuni conoscenti a un eventuale debito. Senza tralasciare la possibilità di un movente passionale, di una lite nata avvenuta durante la serata (magari a causa dell’alcol) o di questioni relative al mondo della droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Moggi: "Padre Pio è apparso in sogno a una signora di Palermo e ha fatto una profezia su di me"

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • I vicini non la vedono da giorni, vigili del fuoco sfondano la porta: trovata morta in casa

  • Coronavirus, amanti seminudi in auto a Brancaccio: arriva la polizia, multa pagata sul posto

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento