Omicidio di Giovanni Rosselli, condannati padre e figlio

La vittima rimase uccisa con una coltellata nel 2011 alla Zisa al culmine di una rissa fra ex coniugi per un banale incidente stradale. All’omicidio avrebbero parteciparono Antonino Rosone e il figlio Michelangelo, dovranno scontare 22 anni e 3 mesi

La corte d'assise ha condannato a 22 anni e 3 mesi ciascuno Antonino Rosone e il figlio Michelangelo, accusati dell'omicidio di Giovanni Rosselli e del tentato omicidio del fratello, Filippo, avvenuti il primo novembre 2011 alla Zisa.

La lite è nata a causa di un incidente stradale avuto da Rita Rosone con l'auto dell'ex marito, fratello della vittima. I due fratelli si presentarono a casa della donna in largo Ramhan, nella zona di via Perpignano. In sua difesa della donna intervennero il padre e il figlio armati di un coltello da cucina. La lite degenerò subito e nella rissa rimase ucciso Giovanni Rosselli, 35 anni, colpito con una vaso alla nuca.

Assolta una parente dei Rosone, Maria Cristina D’Aluisi accusata di rissa. I risarcimenti alle parti civili verranno liquidati dal giudice civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

Torna su
PalermoToday è in caricamento