Caso Fragalà, parlano i nuovi pentiti: "Fu iddu a fare l'omicidio"

I verbali con le dichiarazioni rilasciate da Francesco e Andrea Lombardo, padre e figlio affiliati della famiglia di Altavilla Milicia, sono stati depositati al processo per l'agguato al penalista ucciso nel 2010

Enzo Fragalà

Nuovo capitolo del processo per l'omicidio del penalista Enzo Fragalà, aggredito davanti al suo studio la sera del 23 febbraio 2010 nei pressi del Tribunale e morto dopo alcuni giorni di coma a causa delle gravissime lesioni riportate alla testa.

I verbali di due nuovi pentiti sono stati depositati al processo. Si tratta delle dichiarazioni rilasciate da Francesco e Andrea Lombardo, padre e figlio, affiliati della famiglia di Altavilla Milicia. Davanti ai pubblici ministeri Francesca Mazzocco e Bruno Brucoli entrambi hanno riportato informazioni apprese in carcere da alcuni imputati e voci raccolte durante le ore di socialità.

Andrea Lombardo ha raccontato ai pm di aver parlato con il vicino di cella al Pagliarelli, Paolo Cocco: “Mi ha detto che Il pestaggio, materialmente, lo aveva effettuato Tonino Abbate con il Siracusa (lo pronuncia con la “c” invece che con la “g” di Siragusa, uno degli imputati, ndr), il suocero era presente al pestaggio”.

Antonio Abbate, Antonino Siragusa, Francesco Castronovo e Salvatore Ingrassia (suocero di Cocco), sono imputati nel processo per l'assassinio del penalista.

"C'ero pure io, morisse il bambino..." Le intercettazioni | Video

Il più giovane dei Lombardo aggiunge poi che sempre Cocco gli avrebbe raccontato che “dopo l'omicidio che si era ritrovato a passare insieme al suocero, insieme a Siracusa e ad altre persone proprio sul luogo del delitto per notare diversi aspetti, presenza di telecamere... Ingrassia aveva avuto l'autorizzazione a fare non l'omicidio ma un pestaggio che poi sfociò nell'omicidio”.

Anche Francesco Lombardo racconta mezze notizie apprese in carcere. Il compagno di cella gli avrebbe detto che “Francesco (Castronovo, ndr) si consumò” perchè “Fu iddu a fare l'omicidio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Concerti di Capodanno, scelti gli artisti: Biondi in piazza Giulio Cesare, i Tinturia al Cep

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento